Aubameyang e Martinez, promessa mancata…

Prima della partita, siparietto di messaggi tra Emiliano Martinez e Pierre-Emerick Aubameyang. Dopo però…

di Redazione Il Posticipo

A volte gli ex tornano con il dente avvelenato. In altre occasioni, un giocatore che ha passato molto tempo in una squadra fa fatica ad abituarsi all’idea di giocare contro chi ha condiviso mille battaglie. Ecco perché, prima della sfida fra Arsenal e Aston Villa c’è stato un siparietto di messaggi tra Emiliano Martinez e Pierre-Emerick Aubameyang.

SEGRETI – Emiliano Martinez ha passato 10 anni della propria vita calcistica al servizio dei Gunners. Il portiere, però, in estate ha deciso di lasciale il North London. E così è andato a difendere i pali dell’Aston Villa. Nessun rancore. Scelte di vita. È normale che, a 28 anni, volesse prendersi la sua possibilità di giocare con regolarità e non essere più l’ombra di Leno. L’amicizia con gli ex compagni, però, è rimasta intatta. Specie, a quanto pare,  quella che lo lega ad Aubameyang. Il portiere, infatti, la notte prima della partita ha inviato un messaggio al franco-gabonese punzecchiandolo un po’. E lo racconta proprio la punta dell’Arsenal al Sun. “Conosce i miei segreti ma non mi preoccupa: le cose possono cambiare nel giorno della partita“.

CUCCHIAIO – Non sorprende, dunque, che due amici si scambino dei messaggi. Neanche che si punzecchino un po’. “Emi è un gran portiere e anche un ottimo ragazzo. Sarà divertente giocare contro di lui. mi ha mandato un messaggio dicendo: ‘spero che ti diano un rigore e di parartelo’, gli ho detto: ‘OK, preparati al cucchiaio, allora‘.” Una promessa che è rimasta una minaccia. L’ex Milan e Borussia non ha potuto mantenere visto che il suo amicone è riuscito a mantenere la rete inviolata. Non come Leno, che ha raccolto tre palloni alle sue spalle per una sconfitta difficile da digerire.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy