Aubameyang come Bergkamp e…tutto il Manchester United

Aubameyang come Bergkamp e…tutto il Manchester United

Aubameyang è sempre più la stella principale dell’Arsenal. Con il gol allo United, il gabonese raggiunge uno storico record per il club e beffa per due volte il Manchester United.

di Redazione Il Posticipo

L’Arsenal pareggia in trasferta per 1-1 contro il Manchester United. Una partita inglese, nel vero senso della parola, partendo dal clima. Una pioggia che non ha mai lasciato il campo, con le due squadre pronte ad accettare a viso aperto gli attacchi degli avversari. A primeggiare, c’è stata a stella di Aubameyang, che segna il gol del pareggio e regala due statistiche degne di essere registrate.

RECORD – La prima è un record di casa. Il gabonese, infatti, dal 1997-98, è il primo calciatore nella storia dell’Arsenal e segnare sette gol nelle prime sette partite di campionato. Prima di lui, solamente Dennis Bergkamp era riuscito in un’impresa simile. Un auspicio di buon augurio per la stagione dell’attaccante, che si sta trasformando sempre di più nella stella della squadra. A sorprendere, è soprattutto il modo in cui ha dosato i gol. Quasi sempre uno per partita, tranne contro il Liverpool, dove è rimasto a secco, recuperando però poi contro il Watford con una doppietta. Un sinonimo di continuità: avere un attaccante sempre presente, è il sogno di ogni allenatore.

UNITED – La seconda statistica riguarda il  Manchester United, ed ha il sapore della beffa. Che i Red Devils stiano faticando più del previsto, è cosa nota. Gli uomini di Solskjaer faticano nel produrre un’idea di gioco continua, e a soffrirne maggiormente è la produzione di palle gol. Nelle ultime diciassette partite, lo United ha segnato solamente 17 gol. Aubameyang, nello stesso numero di incontri, ha segnato lo stesso numero di gol. Un applauso al gabonese quindi, ma, contemporaneamente, un rimprovero ai Red Devils: all’Old Trafford sono abituati a ben altro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy