Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Aubameyang, che bordata all’Arsenal e ad Arteta: “Saluti dal giocatore finito…”

VALENCIA, SPAIN - FEBRUARY 20: Pierre-Emerick Aubameyang of FC Barcelona celebrates after scoring their team's first goal during the LaLiga Santander match between Valencia CF and FC Barcelona at Estadio Mestalla on February 20, 2022 in Valencia, Spain. (Photo by Aitor Alcalde/Getty Images)

lLArsenal, pur di scrollarsi di dosso l'ingaggio di un calciatore che il tecnico non voleva più vedere, ha deciso di rescindere il contratto di Aubameyang e lasciarlo andare gratis al Barcellona. E ora il centravanti...si gode la sua vendetta

Redazione Il Posticipo

Vendetta, tremenda vendetta. Dire che Pierre-Emerick Aubameyang si sia lasciato male con l'Arsenal è un eufemismo. Il centravanti del Gabon era stato uno degli acquisti di grido degli ultimi anni dei Gunners, che hanno speso oltre 60 milioni di euro per strapparlo al Borussia Dortmund. L'inizio è stato memorabile: gol, la classifica marcatori vinta, la fascia di capitano. Poi però, soprattutto quando è arrivato Arteta, le cose hanno cominciato a prendere una piega diversa. Screzi, la fascia tolta, l'esclusione dai convocati e infine l'addio. Un rapporto così logoro che l'Arsenal, pur di scrollarsi di dosso l'ingaggio di un calciatore che il tecnico non voleva più vedere, ha deciso di rescindere il suo contratto e lasciarlo andare gratis al Barcellona.

MACCHINA DA GOL - I blaugrana dal canto loro ringraziano, perchè l'arrivo di Aubameyang ha riportato al Camp Nou una tipologia di calciatore che non si vedeva da un anno e mezzo, ovvero da quando Luis Suarez ha lasciato la Catalogna: il bomber implacabile. La doppietta nel Clasico (a cui si unisce anche il prezioso assist di tacco per lo 0-3 di Ferran Torres) porta il totale delle sue reti con il Barça a nove in undici partite. Non male, considerando che qualcuno a Londra...lo considerava finito. E visto che l'addio ai Gunners non è stato indolore, arriva da parte del centravanti una piccola ma significativa vendetta. Un tweet che non ha un destinatario ben preciso, ma che è certamente diretto verso Londra Nord.

FINITO - "Saluti dal calciatore finito", con tanto di foto dell'esultanza che rimanda al celebre anime Dragon Ball. E ad Arteta e compagnia bella sono sicuramente fischiate le orecchie. Soprattutto dopo l'intervento del celebre presentatore Piers Morgan, grande tifoso dei Gunners. Dopo la doppietta del suo ex bomber, Morgan non le ha certamente mandate a dire al tecnico spagnolo... "Da quando è al Barcellona, Auba è stato una macchina da gol letale. E con ogni rete, rende sempre più assurdo il fatto che Arteta lo abbia dato via. Non era finito, ma solamente stanco essere umiliato pubblicamente da un allenatore novellino che si comportava come un preside pedante. E il fatto che i tifosi dell'Arsenal pensino che la squadra sia migliore senza di lui mi fa impazzire". Insomma, certamente Auba non è finito. Così come non vogliono finire neanche le polemiche...