Atletico, oltre il danno anche la beffa: la multa da 300 euro il Barcellona…non la vuole pagare!

Atletico, oltre il danno anche la beffa: la multa da 300 euro il Barcellona…non la vuole pagare!

In un calcio in cui girano cifre folli, il Barcellona è intenzionato a fare ricorso per una multa di…300 euro. I catalani pronti a combattere pur di non pagare la multa relativa al trasferimento di Griezmann.

di Redazione Il Posticipo

Continua la storia tra Atletico Madrid e Barcellona, a proposito del trasferimento di Griezmann. La storia è nota. Il club catalano, che ha tesserato il campione del mondo quest’estate, è accusato dai Colchoneros di aver intrapreso i primi discorsi di trasferimento con l’attaccante in primavera, ovvero quando l’ex calciatore della Real Sociedad si trovava ancora sotto clausola da 200 milioni e non da 120. Gli dà ragione la Federazione calcistica spagnola (RFEF), che multa, si fa per dire, il Barcellona: 300 euro di importo.

MULTA –  Nessun errore o refuso. Una cifra irrisoria in un ambiente come il calcio, dove anno dopo anno aumentano vertiginosamente contratti e trasferimenti dei calciatori.  Tenendo conto della capacità economica del club e dell’importo dell’ammenda, questo comitato è consapevole che il pagamento di 300 euro, non danneggerà il club sanzionato. E probabilmente non persuaderà altri club nella stessa situazione in futuro”. Arriva, poi, il motivo principale di una multa che, dal punto di vista del danno economico, è insignificante: È importante sottolineare che i contatti con il Barcellona si sono verificati quando il giocatore ha manifestato la sua intenzione di lasciare l’Atletico Madrid”.

RICORSO – Che sia una cifra insignificante, conta poco: il concetto è un altro. Se la si paga, si ammette la colpevolezza, ed il Barcellona non ha nessuna voglia di essere identificato come colpevole. Secondo il Sun, infatti, i catalani starebbero pensando di fare ricorso. Impossibile, d’altro canto, dimostrare a quando risalgono i primi colloqui tra il francese ed il club. Comprensibile, però, anche la rabbia dell’Atletico Madrid, che teoricamente ha perso la possibilità di mantenere il giocatore in rosa quando ancora la clausola recitava 200 milioni di euro. Tra cifre esagerate, comunque, arriva la percentuale che fa sorridere; la multa assegnata al Barcellona, corrisponde allo 0,0002% dell’importo pagato per il francese. Eppure questa spesa in più il Barça…non ha intenzione di farla.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy