Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Atletico, Morata è già pronto: “Non vedo l’ora di iniziare, la concorrenza è uno stimolo per dare il massimo”

Atletico, Morata è già pronto: “Non vedo l’ora di iniziare, la concorrenza è uno stimolo per dare il massimo” - immagine 1
L'attaccante torna nella squadra rojiblanco dopo due anni in prestito alla Juventus e, in linea di principio, per  essere quel "9" tanto mancato a Simeone lo scorso anno.

Redazione Il Posticipo

"Benvenuto a casa, Alvaro!" L'Atletico riabbraccia Morata attraverso i suoi social network . L'attaccante torna nella squadra rojiblanco dopo due anni in prestito alla Juventus e, in linea di principio, per  essere quel "9" tanto mancato a Simeone lo scorso anno. L'ex bianconero ha parlato ai canali ufficiali del club.

MOTIVATO

Morata fuga i dubbi su un ritorno controvoglia: "Sono molto motivato e non vedo l'ora di iniziare ad allenarmi. Sono sicuro che questa sarà una stagione straordinaria. Ritrovo molti calciatori che sono anche miei amici. Qui c'è sempre stato un gruppo fenomenale, non ho mai perso i contatti con loro. Sarà molto importante rivederci e ritrovare immediatamente l'alchimia che ci permetterà di essere competitivi ad alto livello. Fra l'altro lì davanti siamo in tanti a giocarci la maglia da titolare e non credo sia un male. La competizione interna spinge tutti a dare il massimo. Ecco perché mi sono già messo in moto per farmi trovare pronto. So bene cosa significhi lavorare con Simeone, occorre essere al massimo per puntare a tutti i traguardi".

Atletico, Morata è già pronto: “Non vedo l’ora di iniziare, la concorrenza è uno stimolo per dare il massimo” - immagine 1

MONDIALE

Una stagione condizionata dalla presenza del Mondiale che di fatto spaccherà in due il campionato. "Una ragione in più per trovare il prima possibile l'amalgama e la migliore condizione fisica. Non credo sarà un problema arrivare subito al top. Anche perché i Mondiali incideranno più prima che dopo perché tutti cercheremo di metterci in mostra per meritare la convocazione".

PUBBLICO

Morata tornerà a giocare con e per il caloroso pubblico del Wanda. "La pandemia è stata qualcosa di drammatico, qualcosa che ha lasciato un segno in tutti noi. Nell'ultima stagione che ho disputato qui siamo stato costretti a giocare il finale di campionato a porte chiuse la ricordo come una esperienza davvero triste. Non avere il tifo sugli spalti lascia al calciatore un grande senso di vuoto, specialmente nel nostro stadio uno dei più calorosi della Spagna e del mondo. Mi sono mancati moltissimo, sono felice di poter nuovamente scendere in campo con il loro sostegno".