Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Atletico Madrid…divorzio con Wanda! Lo stadio dei Colchoneros cambia nome, si chiamerà Civitas Metropolitano

Atletico Madrid…divorzio con Wanda! Lo stadio dei Colchoneros cambia nome, si chiamerà Civitas Metropolitano - immagine 1
Il presidente dell'Atletico Enrique Cerezo ha annunciato che lo stadio dei biancorossi cambia nome: per dieci anni l'impianto madrileno si chiamerà Cívitas Metropolitano. E il club si prepara anche a costruire una avveniristica Città dello...

Redazione Il Posticipo

Quando l'Atletico Madrid ha cambiato stadio, un pezzo del cuore colchonero è rimasto al vecchio Vicente Calderon, al punto che i tifosi si sono letteralmente catapultati a comprare qualche souvenir (seggiolini, zolle d'erba e quant'altro) del leggendario impianto. Il nuovo, quello che ha accompagnato l'Atleti nelle ultime cinque stagioni a partire dal 2017, quando è stato inaugurato, si chiama Wanda Metropolitano. Anzi, si chiamava, perchè il presidente dell'Atletico Enrique Cerezo ha annunciato in una cerimonia che lo stadio dei biancorossi cambia nome: per dieci anni l'impianto madrileno si chiamerà Cívitas Metropolitano. I naming rights dell'impianto sono infatti andati alla Civitas Pacensis, società immobiliare di Badajoz, che sarà partner dell'Atletico Madrid almeno per il prossimo decennio.

Nuovo nome allo stadio...

Un accordo che, spiega AS, è destinato a cambiare parecchio le carte in tavola nella Madrid colchonera. Alla presenza di alcuni calciatori della prima squadra maschile (Koke, Llorente, Oblak, Lemar, João Félix e Morata) e delle stelle di quella femminile, Cerezo ha infatti presentato anche il progetto per il nuovo gioiello di casa Atletico, ovvero la nuova Ciudad del Deporte. In collaborazione con Civitas Pacensis e con il comune di Madrid, il club ha previsto opere per la creazione di un ampio spazio cittadino destinato allo sport, che comprenderà sia un centro sportivo per la squadra di Diego Simeone, ma anche strutture decisamente inusuali che saranno gestite assieme alla municipalità e persino migliorie a livello di viabilità che si vanno ad aggiungere a quelle già fatte per la costruzione dello stadio.

...e città dello sport in collaborazione con il comune

La Ciudad del Deporte comincerà a prendere forma con la costruzione di sei campi da calcio, che saranno la sede degli allenamenti della prima squadra, della squadra B e delle due migliori squadre delle giovanili. Poi sarà il momento del "miniestadio", come quello che ha il Barcellona accanto al Camp Nou, che dovrebbe contenere oltre 6000 spettatori. Ma non finisce certo qui, perchè il progetto prevede anche 25 campi da padel, una palestra per arrampicata sportiva, uno spazio per insegnare e per fare surf e uno per lo skate. Tra le altre opere, ci sarà uno spazio per attività commerciali e alberghiere e un centro servizi del club colchonero. Che poi finanzierà altre opere di tipo sportivo (campi da calcio, da padel, da calcetto, da pallavolo, etc) che saranno gestiti dal comune, oltre a connettere il nuovo spazio con il raccordo autostradale cittadino. Insomma, una vera rivoluzione per l'Atletico, ma anche per la città. E se l'era Wanda ha portato successi in campo, quella Civitas sembra promettere bene anche fuori...