Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Atalanta, senti Emery: “Andiamo a giocare per scrivere la storia”

Il Villarreal esce sconfitto dalla sfida con il Siviglia che ridimensiona le ambizioni del sottomarino giallo in Liga, Poco male per Unai Emery. L’uomo dell’Europa… League pensa a quella che conta e ha già archiviato la...

Redazione Il Posticipo

Il Villarreal esce sconfitto dalla sfida con il Siviglia che ridimensiona le ambizioni del sottomarino giallo in Liga, Poco male per Unai Emery. L'uomo dell'Europa... League pensa a quella che conta e ha già archiviato la delusione maturata sul campo della squadra di Lopetegui. E lancia la sfida all'Atalanta di Gasperini.

SERENO - Siviglia, per lui, era una partita speciale, ma non ha comunque voluto regalare nulla alla sua sex squadra che lo ha reso famoso e lanciato verso una carriera di spessore. E analizza, come riportato dal Mundo Deportivo, la sfida con serenità. "Non ho niente da rimproverare alla mia squadra. Ho visto e apprezzato un atteggiamento sempre molto positivo, in linea con il match che avevamo preparato. Il Siviglia è una squadra esperta, ha approfittato delle poche occasioni che gli abbiamo concesso per segnare il gol. Per il resto sono soddisfatto: la squadra ha avuto più controllo e anche più possibilità, ma ci è mancato il gol".

REAZIONE - Il tecnico giallorosso ha apprezzato la reazione del Villarreal dopo il gol ma rimprovera la scarsa capacità di concretizzare: “Dopo l'1-0 il Siviglia ha provato ad addormentare la partita, in modo che potessero generarsi pochissime situazioni di gioco. Siamo stati costretti ad accelerare il gioco e lo abbiamo fatto. Abbiamo avuto occasioni per pareggiare, ma non le abbiamo concretizzate. Se fosse la prima partita di campionato saremmo tranquilli, ma è già la sedicesima giornata e non segnare qui si aggiunge alle partite che abbiamo già giocato senza riuscire a trovare la via del gol".

ATALANTA - Il calendario non concede alcun tipo di sosta ed è già tempo di guardare avanti, Prossima tappa, Bergamo, dove Emery vuole scrivere la storia. "Adesso pensiamo alla Champions League. Abbiamo l'opportunità di fare la storia in questa competizione. Questo è il momento di mettere momentaneamente da parte la Liga, anche se siamo in una posizione in cui non ci sentiamo a nostro agio. Dobbiamo andare avanti e pensare alla Champions League. Riprenderemo a concentrarsi sul campionato dopo la sfida di Bergamo e cercheremo di sfruttare le opportunità che ci si presentano”.