Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Atalanta-Real, Courtois…è sorpreso: “Non mi aspettavo una partita così tranquilla, immaginavo una serata piena di gol”

La squadra di Gasperini ha giocato più di settanta minuti in inferiorità numerica e dalla mezz'ora anche senza Zapata. Eppure a Zidane e ai suoi ci è voluto il jolly di Mendy a pochi giri di lancetta dal termine del match per portare a casa il...

Redazione Il Posticipo

Viste le premesse, la vittoria a Bergamo del Real Madrid contro l'Atalanta assume ancora più valore. I Blancos sono arrivati in Italia con parecchie assenze e dovevano affrontare una Dea che invece era in forma smagliante. E paradossalmente, il contestatissimo rosso di Freuler dopo 17 minuti, ha in qualche modo confermato le impressioni dell'andata. La squadra di Gasperini ha giocato più di settanta minuti in inferiorità numerica e dalla mezz'ora anche senza Zapata. Eppure a Zidane e ai suoi ci è voluto il jolly di Mendy a pochi giri di lancetta dal termine del match per portare a casa un risultato che al ritorno al Bernabeu basterà difendere. Una serata che ha lasciato...perplesso il Real.

COURTOIS - Almeno a sentire le parole di Courtois, che vista la propensione offensiva dell'Atalanta si aspettava di essere molto più impegnato da Zapata e Muriel. E invece l'inferiorità numerica, unita all'uscita dal campo del centravanti, gli hanno regalato un'inattesa serata di riposo, come si evince dalle dichiarazioni riportate da Sport. "Non mi aspettavo una partita così tranquilla, immaginavo che sarebbe stata una serata piena di gol". E invece pochi tiri in porta anche per Gollini, per un match abbastanza anestetizzato che in fondo, viste le premesse e lo svolgimento, stava accontentando comunque tutti prima che Mendy pescasse l'angolino da fuori area. "È normale che loro dopo l'espulsione abbiano abbassato il baricentro e abbiano difeso lo 0-0", spiega il belga. Ma non è che il Real abbia assediato la porta dell'Atalanta...

 (Photo by Quality Sport Images/Getty Images)

(Photo by Quality Sport Images/Getty Images)

NACHO - Non è invece di questo parere Nacho, che dal Gewiss Stadium si porta appresso una buona dose di rammarico. "Bisogna capire il valore di quello che sta facendo la squadra", spiega lo spagnolo riferendosi alle tante assenze. "Speriamo che tornino tutti presto a disposizione per giocarci questo momento fondamentale della stagione". Per quello che riguarda il match, il difensore voleva di più. "Torniamo a casa con un sapore agrodolce, perchè volevamo segnare due gol". Insomma, Nacho sa benissimo che con questa Atalanta c'è poco da riposare sugli allori. Del resto, nelle ultime stagioni il Bernabeu non è stato il fortino impenetrabile di una volta. E magari giocando 11 contro 11...

Potresti esserti perso