Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Atalanta, il realismo di Gollini: “Non possiamo vincere sempre”

L'Atalanta fuori abbastanza presto dalla Coppa Italia ma il portiere si concentra sugli obiettivi da raggiungere in campionato e in Europa.

Redazione Il Posticipo

Il realismo di Gollini. L'Atalanta esce abbastanza presto dalla Coppa Italia. Una competizione che poteva portare un trofeo alla Dea. Nonché la strada più breve verso l'Europa. Lo scorso anno, i nerazzurri sono arrivati a giocarsi la finale. Questa volta, invece, salutano l'edizione agli ottavi. Gollini, nel tradizionale incontro fra tifosi e giocatori all' "Oriocenter" ha espresso il proprio dispiacere per la sconfitta subita contro la Fiorentina, ma invita ad analizzare con serenità la stagione dell'Atalanta.

DISPIACERE - L'estremo difensore non nasconde la propria amarezza, ma è consapevole che un passo falso può anche capitare nell'arco di una stagione: "Mi sembra perfino inutile dire che ci spiace molto per l'eliminazione, ma non possiamo vincere sempre. Nella scorsa edizione abbiamo vinto partite importanti, ma ora proveremo a dare tutto in campionato. Ci sono ancora tantissime partite da giocare e la squadra ha tanti obiettivi da raggiungere".

OBIETTIVI - A proposito di obiettivi: c'è un Europa da conquistarsi, e una da... esplorare. Merito anche delle sue prodezze che hanno spinto la Dea agli ottavi di finale. "La partita contro lo Shakthar è sicuramente un nel ricordo. Alcune parate sono speciali e certe restano nel cuore. Sicuramente quella contro gli ucraini è una che ricorderò per molto tempo". Prima della Champions c'è il campionato. La Spal è all'ultima spiaggia. "Sappiamo che sinora abbiamo fatto qualcosa di straordinariamente importante, specialmente in attacco. Ora cerchiamo di subire qualche gol in meno, durante il girone di ritorno".