Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Atalanta, al netto degli episodi manca comunque qualcosa: 14 gol in meno rispetto allo scorso anno

BERGAMO, ITALY - MARCH 12: Gian Piero Gasperini, Head Coach of Atalanta during the Serie A match between Atalanta BC  and Spezia Calcio at Gewiss Stadium on March 12, 2021 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Fiorentina - Atalanta non riesce proprio ad essere una partita normale. Dopo le polemiche in Coppa Italia la sfida concede il bis in campionato.

Redazione Il Posticipo

Fiorentina - Atalanta non riesce proprio ad essere una partita normale. Dopo le polemiche in Coppa Italia la sfida concede il bis in campionato. Ci sarebbe parecchio da discutere sulle decisioni arbitrali ma la Dea sceglie la via del silenzio stampa. La decisione di annullare il gol di Malinovskyi per un presunto fuorigioco di Hateboer ha innervosito parecchio Gasperini che conferma un rapporto non idilliaco con Firenze e il pubblico del Franchi. Ennesimo rosso per il tecnico ed ennesima polemica legata alla sfida fra la viola e i nerazzurri.

EPISODIO - Scelta dettata evidentemente da una sfida con il veleno durante e dopo il fischio finale. Atalanta nervosa, risultato difficile da digerire. Molto, se non tutto ruota intorno all'episodio del 60'. La squadra di Gasperini aveva pareggiato i conti con Malinovskyi. L'arbitro però, richiamato prima dal guardalinee e poi dal Var Banti, fischia il fuorigioco di Hateboer, considerato parte dell'azione anche senza toccare palla. Decisione che fa infuriare Gasperini. Le urla di protesta del tecnico riecheggiano  per tutto lo stadio. Impossibile per Doveri sorvolare. E infatti il direttore di gara lo allontana dal rettangolo di gioco con un espulsione salutata con urla di giubilo da una tribuna con cui il rapporto è (eufemismo) conflittuale.

BERGAMO, ITALY - MARCH 12: Gian Piero Gasperini, Head Coach of Atalanta during the Serie A match between Atalanta BC  and Spezia Calcio at Gewiss Stadium on March 12, 2021 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

PROSPETTIVE - Al netto delle polemiche legate a decisioni arbitrali, il campo ha confermato comunque alcune innegabili difficoltà. L'Atalanta nelle ultime settimane ha perso smalto e incisività negli ultimi sedici metri. Complicato, del resto, fare a meno di Zapata e Muriel e della fantasia di Ilicic. E mancano 14 gol rispetto alla scorsa stagione. Fra assenze che limitano la squadra e rendono quasi impossibile riproporsi con continuità a certi livelli in casa della Dea si può considerare la possibilità di lottare per la Champions. La classifica non è compromessa e storicamente l'Atalanta riesce a fare più punti nel girone di ritorno rispetto a quello di andata ma senza l'apporto della batteria offensiva e il sostegno della fantasia è oggettivamente complicato ripetersi.