Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Asprilla attacca James Rodriguez: “Chi se lo prende? In campo sarà anche un mago, ma non lo vuole nessuno…”

Asprilla attacca James Rodriguez: “Chi se lo prende? In campo sarà anche un mago, ma non lo vuole nessuno…”

Il futuro di James Rodriguez continua a essere incerto. All'Everton il suo tempo sembra essere terminato, ma trovarsi una nuova squadra non è semplice. E Faustino Asprilla spiega perchè...

Redazione Il Posticipo

Il futuro di James Rodriguez continua a essere incerto. All'Everton il suo tempo sembra essere terminato, come era quasi prevedibile dopo l'addio di Ancelotti. Il tecnico emiliano ha sempre adorato il colombiano, ma quando se n'è andato di nuovo al Real ha lasciato il suo pupillo...nelle mani di Benitez, che non sembra intenzionato a contare su di lui. Dunque, c'è da trovarsi una nuova squadra, che da quanto spiegano dall'Inghilterra potrebbe essere il Newcastle. Ma non è semplice, perchè come spiega Faustino Asprilla, leggenda del calcio colombiano ed ex calciatore delle Magpies, ci sono alcune situazioni che non depongono per nulla a favore del suo connazionale. A partire dall'atteggiamento fuori dal terreno di gioco.

SOCIAL - "Credo che a James restino almeno tre o quattro anni di buon calcio, ma dovrebbe lasciar perdere questo modo di parlare e dare notizie tutti i giorni", ha spiegato l'ex Parma a RadioBlu. Un attacco alla tendenza del calciatore dell'Everton di postare e parlare un po' troppo spesso attraverso i social, come quando ha chiesto ai suoi follower di Twitch contro chi dovessero giocare i Toffees nel weekend, perchè lui... non se lo ricordava. Ma per Asprilla non è solo quello il problema che riguarda James Rodriguez. C'è anche qualcosa in più, una situazione legata al campo e che potrebbe impedirgli di trovare una nuova squadra entro la fine del mercato.

 COLLECCHIO, ITALY - MAY 10: Faustino Asprilla attends the Parma FC press conference for the unveiling of the commemorative shirt for the 20th anniversary of the victory of the UEFA Cup Winners' Cup on May 10, 2013 in Collecchio, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

INFORTUNI - "Qualsiasi club interessato a lui dice 'fammi vedere bene questo calciatore'. E quando vanno a studiare le sue prestazioni, si accorgono che gioca una partita e poi è infortunato nelle due successive", aggiunge Tino ai microfoni di ESPN. "E nel frattempo il suo procuratore parla di destinazioni da sogno. Il problema però è: chi lo vuole? La questione sta tutta qui. James potrà anche essere un mago in campo, ma non se lo vuole comprare nessuno". Insomma, non proprio complimenti per il Diez della Colombia, che una manciata di anni fa sembrava uno dei talenti più luminosi del Sudamerica e di tutto il calcio mondiale.