Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Arteta travolto dal City ma Guardiola lo difende: “Mandarlo via sarebbe un errore enorme”

LIVERPOOL, ENGLAND - DECEMBER 19:  Mikel Arteta, Manager of Arsenal looks dejected following his team's defeat in the Premier League match between Everton and Arsenal at Goodison Park on December 19, 2020 in Liverpool, England. A limited number of fans (2000) are welcomed back to stadiums to watch elite football across England. This was following easing of restrictions on spectators in tiers one and two areas only. (Photo by Jon Super - Pool/Getty Images)

Ennesima sconfitta in Carabao Cup, ma il tecnico dell'Arsenal trova inaspettata solidarietà.

Redazione Il Posticipo

Arteta prosegue nel suo momentaccio all'Arsenal. Di solito, in Coppa, i gunners si trasformano, ma in Carabao e contro il City di Guardiola il match diviene assolutamente complicato. Anche perché anche i padroni di casa si impegnano per complicarsi la vita. Dopo lo svantaggio inziale siglato da Jesus dopo appena 180 secondi di gioco, Lacazette era riuscito a portare i suoi al riposo sul pari ma nella ripresa la squadra di Arteta è crollata sotto i colpi di Guardiola. Un 4-1 che potrebbe sentenziare il suo ex secondo, anche se, come riportato da Football London, il tecnico del City è convinto della preparazione del collega spagnolo e invita i gunners ad averse pazienza.

ERRORI - Pazienza che evidentemente non manca ai tifosi dell'Arsenal, che incassano l'ennesima sconfitte e un'analisi piuttosto discutibile del match da parte di Arteta. "Contro questo livello di avversari gli errori ti penalizzano. Noi abbiamo interpretato bene la gara, poi abbiamo preso un gol in sospetto fuorigioco e poi abbiamo perso. Un punteggio difficile da accettare considerando come sia andata la partita". Nonostante le statistiche dicano che il City ha mantenuto più il pallone (57%) e abbia tirato sette volte nello specchio della porta contro i due dei gunners. "Sono successe molte cose strane e ciò rende le cose ancora più difficili, ma sulla base di quanto abbiamo dimostrato stasera posso dire che ho una squadra di combattenti".

(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

DIFESA - Arteta continua a sciorinare percentuali che lo rendono abbastanza inviso ai tifosi. E però trova però un difensore d'eccezione proprio nel suo maestro, che nel dopopartita si sente di garantire per lui. "Farebbero un errore enorme nel licenziarlo, ma sono abbastanza sicuro che gli rinnoveranno la fiducia. Capisco che sia giusto analizzare i risultati, ma ho condiviso con lui tantissimi anni e conosco le sue incredibili qualità umane e manageriali. Credo sia solo questione di tempo. Non voglio dare consigli ma l'Arsenal ricordi che ha già vinto due titoli e non ricordo da quanto tempo non succedeva. E aggiungo che in una situazione resa complicatissima dalla pandemia, ha sempre espresso un buon calcio al netto dei tanti infortuni. Capisco però che queste situazioni fanno parte del nostro lavoro, ma anche io ho incontrato parecchie difficoltà nella mia prima stagione al City".

Potresti esserti perso