Arsenal, Papastathopoulos lancia l’allarme: “Abbiamo bisogno di fiducia”. E adesso trema Emery….

Dopo il Tottenham anche l’Arsenal potrebbe operare un ribaltone a stagione in corso: Unai Emery rischia il posto dopo una stagione e mezza con i Gunners. Sokratis Papastathopoulos ha fatto chiarezza sulla condizione psicofisica della squadra del nord di Londra

di Redazione Il Posticipo

Otto punti di svantaggio dalla zona Champions League: tanto basta per considerare Unai Emery a rischio. L’Arsenal ha raccolto gli stessi punti dello Sheffield United neopromosso (17) dopo dodici giornate e non vince da un mese in Premier League: l’ultimo successo è arrivato a inizio ottobre (1-0 al Bournemouth), poi i Gunners hanno fatto registrare due pareggi (Wolverhampton e Crystal Palace in casa) e perso due volte (Leicester e Sheffield United fuori). Un periodaccio che va ad aggiungersi alle scorie rimaste dopo la sconfitta nella finale della scorsa Europa League contro il Chelsea di Maurizio Sarri.

FIDUCIA – In questo momento è difficile pensare alla qualificazione dei Gunners alla prossima Champions: le prime quattro squadre della Premier sembrano di un altro livello (Liverpool, Manchester City, Chelsea e Leicester) e pensare alla conquista dell’Europa League per strappare il pass alla prossima edizione della “coppa dalle grandi orecchie” sembra azzardato. I numeri dicono che Emery è in difficoltà e Sokratis Papastathopoulos non ha fatto niente per negarlo ai microfoni del Mirror: “La squadra ha bisogno di fiducia e calma. Stiamo affrontando un momento difficile, ma c’è ancora tempo. Dobbiamo giocare meglio, abbiamo il tempo di farlo e le qualità giuste per riuscirci”. Insomma, nulla è ancora perduto secondo il centrale greco. Resta da capire se i tifosi avranno pazienza e fiducia.

RISULTATI – Il futuro di Emery sembra appeso a un filo: La società potrebbe sollevare dall’incarico il tecnico  spagnolo se i risultati non dovessero migliorare nelle prossime settimane. Sokratis pensa che conquistare un posto in Champions sia possibile: “Penso che possiamo arrivare tra i primi quattro. Basta ottenere un paio di risultati positivi per ritrovare fiducia. Dopo la sosta l’Arsenal sfida Southampton e Norwich: sei punti in queste due gare riaccenderebbero l’ambiente prima del calendario natalizio che si annuncia fitto di impegni. Altrimenti la sensazone è che Emery non mangerebbe il panettone nel North London…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy