Arsenal, Ozil trasformato: qualità e corsa al servizio di Arteta

Arsenal, Ozil trasformato: qualità e corsa al servizio di Arteta

Un Ozil ritrovato. La cura Arteta ha fatto benissimo al centrocampista tedesco che ha risposto alle critiche mossagli dalla tifoseria nel miglior modo possibile.

di Redazione Il Posticipo

Un Ozil ritrovato. La cura Arteta ha fatto benissimo al centrocampista tedesco che ha risposto alle critiche mossagli dalla tifoseria nel miglior modo possibile. Scendendo in campo e risultando decisivo per quantità e qualità.

NUMERI – I numeri della sfida vinta contro lo United, riportati dal Sun, lasciano poco spazio alle interpretazioni: l’ex “Assist King” ha giocato tutti i 90′ della sfida contro i Red Devils. E ha anche una impressionante percentuale di passaggi riusciti: 42 passaggi andati a buon fine sui 49 tentativi di cui ben sette giocati in transizione nella trequarti avversaria. Alle caratteristiche tecniche, indiscutibili, ha unito anche corsa e spirito di sacrificio, doti messe invece spesso in dubbio dalla critica. Contro lo United ha percorso 11,587 chilometri. Quanto basta per evidenziare uno stato di forma evidentemente mai persa.

PROMOSSO – La sensazione che il centrocampista si sia ritrovato nel momento in cui ha lasciato Emery, è rafforzata anche dalle opinioni degli esperti. Rio Ferdinand ha espresso il proprio punto di vista e le sue parole sono state riprese da BT sport. “Non vedevo un Ozil così sorridente da 18 mesi, credo proprio che il ragazzo si diverta prima ad allenarsi e poi a giocare. Forse aveva perso fiducia durante la gestione precedente, sia da un punto di vista tattico che nei suoi metodi. A volte capita che con diversi manager vi siano prestazioni diverse. Anche Pepe sembra un altro giocatore. Evidentemente c’è una fiducia diversa nel nuovo allenatore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy