Arsenal, le confessioni di Arteta: “Ho fallito con Ozil, ma ho la coscienza a posto”

Il tecnico parla del suo rapporto con il tedesco.

di Redazione Il Posticipo

Arsenal in subbuglio per la decisione di Arteta. Il tecnico ha escluso Ozil e il tedesco ha risposto sui social a questa decisione. L’allenatore dei Gunners, in una intervista rilasciata a Sky Sport, spiega la vicenda osservandola dalla sua prospettiva. Ammette il fallimento tecnico nella gestione del giocatore, ma rivendica la sua buonafede.

COERENTE – Arteta non si sente a disagio nell’aver lasciato Ozil fuori squadra. Né accetta di essere tacciato di slealtà. Anzi: “La mia è una scelta squisitamente tecnica e ho la coscienza assolutamente a posto. Credo di essere sempre stato molto chiaro e onesto con il ragazzo. Abbiamo sempre parlato molto, e sappiamo benissimo quali siano le aspettative reciproche. Mesut ha avuto, come tutti, l’opportunità di mettersi in mostra e dimostrare di meritare una maglia. Nel compilare la lista, sono sempre molto triste quando devo escludere i giocatori, ma ho posso guardare tutti negli occhi e sentirmi pienamente a mio agio”.

DELUSIONE – Il tecnico spagnolo è il primo ad essere deluso da e per Ozil. “Penso di essere stato molto vicino ad ottenere il massimo delle prestazioni da Ozil e sono pronto ad assumermi la piena responsabilità di non essere riuscito a migliorare le prestazioni di questo giocatore. Ho fallito, perché il mio lavoro è quello di trarre il massimo dalle potenzialità di ogni calciatore, ma io voglio avere a disposizione il miglior Mesut possibile per l’Arsenal e ancora non sono riuscito a raggiungere questo obiettivo. Questa è la realtà e dobbiamo affrontarla senza girarci intorno. Credo che la migliore forma di comunicazione possibile sia quella di parlarsi, dicendosi le cose in faccia”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy