Arsenal, Keown boccia David Luiz: “Un rischio troppo grande”

Arsenal, Keown boccia David Luiz: “Un rischio troppo grande”

Il centrale passa dal Chelsea all’Arsenal, ma la vecchia gloria dei gunners boccia il trasferimento.

di Redazione Il Posticipo

David Luiz dal Chelsea all’Arsenal, un altro ostacolo anche dopo  il trasferimento? Al netto delle difficoltà intrinseche dell’operazione, si è aggiunta un’altra voce non esattamente considerata fuori dal coro. Questa volta è una vecchia gloria a inserirsi nella trattativa, direttamente dalle colonne del Daily Mail e ripreso dal sito sportbible. Nella sua rubrica sul quotidiano inglese, Martin Keown ritiene che il brasiliano non sia stata la scelta giusta per rinforzare il pacchetto arretrato dei gunners.

RISCHIO – L’ex difensore dell’Arsenal basa la propria tesi su considerazioni tecnico tattiche: “Se fossi all’Arsenal e potessi parlare a Unai Emery, direi al manager che David Luiz non è il difensore adatto. È un rischio troppo alto. Il modo in cui gioca lui e l’impianto di gioco della squadra, rischia di rendere troppo esposta la difesa dell’Arsenal. Anche perchè David Luiz non avrebbe davanti a lui la stessa protezione di cui gode al Chelsea, dove  c’è Kante che rincorre chiunque si aggiri nella metà campo del Chelsea”.

INADATTO – Keown, apprezzato commentatore televisivo oltremanica, chiarisce poi il suo giudizio su David Luiz. Lo ritiene un grande giocatore ma inadatto all’Arsenal. “Stiamo parlando, sia chiaro, di un giocatore meraviglioso, abile anche a uscire palla al piede in fase di possesso. A volte però, commette troppi errori di posizionamento, specialmente se gioca in una linea a quattro. E ha una certa tendenza a perdersi il giocatore. Lo definirei un “tutto o niente” nell’uno contro uno. O lo vince subito, o non recupera più sull’avversario. Ha però una grandissima personalità. Evidentemente Emery pensa di poterlo gestire al meglio, avendo già incrociato i loro percorsi professionali in Francia”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy