Arsenal, infortunio horror per Leno: il tedesco esce in barella infuriato con l’avversario con cui si è scontrato

La Premier League è tornata, ma non sotto i migliori auspici, almeno per quel che riguarda gli infortuni. Il portiere tedesco Leno ha abbandonato il terreno di gioco nel match tra Arsenal e Brighton al minuto 41, incolpando l’avversario che lo ha colpito al ginocchio. E la TV non ha voluto mostrare le immagini della collisione…

di Redazione Il Posticipo

La Premier League è tornata, ma non sotto i migliori auspici, almeno per quel che riguarda gli infortuni. Nella prima giornata dopo la ripresa, il calciatore del Manchester City Eric Garcia ha lasciato il campo in barella e con il respiratore dopo essersi scontrato con il suo portiere Ederson nel match dei Citizens contro l’Arsena. E i Gunners sono di nuovo protagonisti, stavolta direttamente, di un altro incidente da pelle d’oca. A dover uscire anzitempo è il portiere tedesco Leno, che ha abbandonato il terreno di gioco nel match contro il Brighton al minuto 41, facendo spazio a Emiliano Martinez tra i pali della squadra di Arteta.

FURIA – E, come spiega il Sun, per l’Arsenal potrebbe trattarsi di una brutta tegola, perchè il problema che ha costretto l’estremo difensore a uscire in barella è al ginocchio. Un cedimento improvviso dopo uno scontro di gioco con l’attaccante del Brighton Maupay, una dinamica che solitamente non fa presumere nulla di buono. Il tedesco si è infuriato contro l’avversario, indicandolo mentre gli infermieri lo portavano via, segno che il numero uno dei Gunners ritiene il francese colpevole del suo infortunio. E a far temere per le condizioni di Leno c’è anche la decisione di BT Sport, che trasmette la partita nel Regno Unito, di non mostrare le immagini dell’incidente.

MOMENTACCIO – Insomma, un momentaccio per l’Arsenal, che già aveva ripreso la Premier League nel peggiore dei modi, perdendo 3-0 con il City di Guardiola. Se poi Leno dovesse mancare per parecchio tempo, i Gunners rischiano seriamente non solo di rimanere fuori dalla zona Champions, che ormai non sembra più alla portata, ma anche all’Europa League. Del resto, con davanti Chelsea (quarto), United (quinto), Sheffield United (sesto) e Wolverhampton (settimo), molte delle quali anche con una partita in meno, sembra quasi impossibile che i londinesi riescano a strappare il pass per le competizioni continentali. Una vera e propria maledizione. Che stavolta, oltre che sul campo, ha colpito anche…l’infermeria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy