Arsenal, Arteta usa un po’ di… Pepe: “Non so cosa avesse prima, ma ha un potenziale incredibile”

Arsenal, Arteta usa un po’ di… Pepe: “Non so cosa avesse prima, ma ha un potenziale incredibile”

I gunners si confermano straordinariamente a loro agio in FA CUP strappando una vittoria nel finale.

di Redazione Il Posticipo

Arsenal in semifinale di Fa CUP. Un torneo che è il territorio di caccia favorito dei gunners che si confermano straordinariamente a loro agio in coppa strappando una vittoria nel finale. Protagonista, finalmente, anche Pepe. Arteta ne parla in conferenza e le sue parole sono riportate da Football London. 

FELICE – Il tecnico dell’Arsenal è soddisfatto dell’atteggiamento. “Sono molto contento del risultato. Non è facile venire a vincere qui, specialmente dopo aver subito il pari nel finale. Mi è piaciuta molto la reazione finale, siamo stati capaci di tornare in vantaggio. Finalmente giochiamo sino all’ultimo minuto e mettiamo in campo il nostro desiderio di vincere lungo l’intero arco del match”.

PEPE – Fra i protagonisti, anche Pepe. E arriva la frecciata al suo predecessore. “Sono entusiasta di lui e di ciò che può fare. Penso che si sia acceso qualcosa. Un interruttore che ha fatto “clic”. Si tratta di un calciatore forte e creativo, di cui  abbiamo bisogno. Ed è sempre imprevedibile quando ha la palla fra i piedi.  Non lo conoscevo personalmente ma penso che sia un giocatore con un potenziale incredibile. Deve solo essere decisivo in ogni partita ed evitare di disconnettersi dal match. Capisco però come si sente: è stato difficile per lui adattarsi a un nuovo paese, a un calcio diverso e a una lingua che non capisce. Non so come si sentisse prima, ma il nostro obiettievo è creare la situazione ambientale ideale per tutti i giocatori e curarli individualmente anche in relazione alle loro esigenze. Speriamo di essere nella giusta direzione con Nico. Spero possa sentire che ha il nostro supporto totale- Il nostro unico obiettivo è cercare di aiutarlo a migliorare in modo che sia  decisivo per la squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy