Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Arsenal autolesionista: rifiuta la cessione di Maitland-Niles e poi… lo mette fuori squadra

LONDON, ENGLAND - JANUARY 14: Ainsley Maitland-Niles of Arsenal runs with the ball during the Premier League match between Arsenal and Crystal Palace at Emirates Stadium on January 14, 2021 in London, England. Sporting stadiums around England remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Alastair Grant - Pool/Getty Images)

L'Arsenal respinge un'offerta dell'Everton per Maitland-Niles, lui si sfoga sui social e il club lo mette fuori rosa.

Redazione Il Posticipo

Ultimo giorno di mercato, una giornata a due facce. È notoriamente il giorno delle occasioni, generalmente per entrambi i club che intavolano una trattativa. Quello che per una squadra è un esubero, per un'altra può diventare un giocatore centrale o un ottimo rincalzo. Chissà se mettendo fuori squadra un giocatore durante l'ultimo giorno lo si riesce a vendere. Probabilmente è quello che si starà chiedendo l'Arsenal su Maitland-Niles.

GERARCHIE - Il ragazzo cresciuto nell'Arsenal ha perso un po' di posti nelle gerarchie di Mikel Arteta. Non che la squadra vada bene così com'è ma il ragazzo che tanto entusiasmava oggi viene dopo Callum Chambers, Cedric Soares e il nuovo arrivato Nuno Tavares (già adattato a destra nonostante sia un mancino naturale). Il ragazzo sembrava sul punto di partire già qualche giorno fa: l'Everton voleva portarselo a casa ma l'Arsenal, in una trattativa intavolata in fretta e furi secondo lo Sportsmail, ha deciso di respingere l'offerta dei blues del Merseyside. Il giocatore ci sperava visto che all'Emirates si sente tagliato fuori e quindi ha postato su Instagram il suo dissenso per la trattativa sfumata: "Tutto quel che voglio fare è andare dove mi vogliono e dove posso giocare". Arteta, non inaspettatamente, non l'ha presa bene e gli ha intimato di allenarsi da solo.

 LONDON, ENGLAND - OCTOBER 25: Mikel Arteta, Manager of Arsenal throws the Premier League Nike flight match ball during the Premier League match between Arsenal and Leicester City at Emirates Stadium on October 25, 2020 in London, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Will Oliver - Pool/Getty Images)

VIA - Il ragazzo, a quanto pare, viene messo fuori squadra nell'ultimo giorno di mercato a poche ore da una trattativa sfumata che sembrava in dirittura d'arrivo. Secondo quanto riporta il Mirror, l'Arsenal ha detto a Maitland-Niles che si allenerà lontano dalla prima squadra dopo il suo sfogo. Difficilmente si tratta solo del diverbio per lo sfogo social: la testata inglese, infatti, riporta anche la voglia del giocatore di continuare a giocare nel suo ruolo naturale di esterno difensivo mentre Arteta sembra vederlo più come centrale di centrocampo. Tuttavia, non gioca nemmeno lì: l'allenatore spagnolo dei Gunners lo ha lasciato fuori (dall'inizio) anche nella vittoria per 6-0 contro il West Bromwich in Carabao Cup nonostante i 7 cambi fatti rispetto alla formazione titolare. Il ragazzo ha giocato l'ultima mezzora senza particolari acuti. E pensare che la cessione all'Everton era così vicina. Come quella al Wolverhampton dello scorso anno. Ma a quanto pare, ai Gunners, quest'anno piace farsi male da soli.