Per la famiglia Messi un’altra inaspettata battuta…d’arresto

Il Barça pareggia al Camp Nou contro il Celta, ma Messi ha altro a cui pensare. Suo fratello Matias è stato fermato in Argentina per possesso illegale di arma da fuoco.

di Redazione Il Posticipo

Il Barça pareggia al Camp Nou contro il Celta e potrebbe permettere alle rivali di riavvicinarsi, proprio quando sembrava che questa Liga fosse già bella che assegnata. Ma se Valverde deve interrogarsi sul leggero momento di appannamento della sua squadra, c’è qualcuno tra i blaugrana che ha altro a cui pensare. E non è uno qualsiasi, ma Leo Messi, che è sceso in campo contro i galiziani realizzando una delle due reti catalane, ma che di certo rischiava di avere la testa un po’ altrove. Più precisamente in Argentina, dove suo fratello maggiore Matias è stato arrestato.

Possesso illegale di arma da fuoco

Possesso illegale di arma da fuoco, questa l’accusa. Le notizie dal Sudamerica si accavallano, ma parlano di un incidente nautico, di una pistola carica e di sangue su una barca. Abbastanza da far scattare per il fratello della Pulce la detenzione cautelare, visto che Matias Messi è ritenuto in possesso delle risorse per fuggire o per ostacolare l’indagine. Il problema è che sarebbe anche recidivo, dato che ha già scontato due mesi di libertà vigilata per lo stesso reato. E questo potrebbe costargli caro, dai tre ai sei anni di detenzione.

I guai con la giustizia della famiglia Messi

Non è esattamente il periodo migliore nei rapporti tra la famiglia Messi e la giustizia. Lo scorso anno un tribunale spagnolo aveva condannato la Pulce e suo padre Jorge a 21 mesi di carcere per evasione fiscale, poi ridotti a 15 in appello. Nessuno dei due è finito in prigione, dato che la pena era inferiore ai due anni, ma l’immagine del numero 10 del Barcellona aveva già subito un contraccolpo. Ora ci si mette anche Matias a terminare sotto i riflettori, anzi, sotto la luce degli interrogatori. E la giustizia argentina potrebbe non essere clemente come la Corte Suprema di Spagna.

E intanto il Celta Vigo si conferma bestia nera del Barça

Nonostante ciò, la Pulce è scesa in campo nel match contro il Celta Vigo, pareggiando la rete iniziale del solito Iago Aspas, che quando vede blaugrana si esalta. Suarez e Maximiliano Gomez hanno fissato il risultato sul 2-2 finale. Il che dimostra ulteriormente, ammesso che ce ne fosse ancora bisogno, che il Celta è una delle bestie nere dei catalani. Che spesso sconfiggono i galiziani con punteggi larghi, ma non di rado vengono costretti al pareggio, o peggio, alla sconfitta. Gli ultimi sette scontri, compreso quello appena giocato, parlano di tre vittorie del Barça (5-0, 6-1, 0-1 a Vigo), un pareggio (appunto il 2-2 andato in scena al Camp Nou) e tre trionfi del Celta (4-3, 4-1 e 0-1 in Catalogna). Un bilancio che contro Messi e soci ben pochi possono vantare. Anzi, forse solo il Real.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy