Argentina, Veron contro Tevez: “Si deve tornare a giocare, altrimenti le TV non pagano più”

Argentina, Veron contro Tevez: “Si deve tornare a giocare, altrimenti le TV non pagano più”

In Argentina la discussione sul ritorno del campionato di calcio continua a innescare polemiche.

di Redazione Il Posticipo

In Argentina la discussione sul ritorno del campionato di calcio continua a innescare polemiche. Tevez  ha già espresso la sua contrarietà, ma Veron, da presidente, ha un punto di vista diverso dal suo grande amico. La Brujita ha pochi dubbi: non si può, ma si deve tornare a giocare.

CRISI – Il presidente dell’Estudiantes, come riportato da Olè, dissente dall’ex compagno di nazionale.”Adoro Carlos Tevez ma non condivido la sua opinione sul non riprendere il campionato. La situazione è grave. Molti di noi ha avuto in modo diretto o indiretto vicino qualcuno molto malato ma se non ricominciami a giocare le televisioni non ci pagheranno più e allora molte squadre rischiano di andare in disarmo. Ci saranno molte persone che perderanno il lavoro. La pazienza delle emittenti non è infinita. Ci pagano, ma non scendiamo in campo. Arriverà il momento in cui,  se non torneremo a giocare, ci diranno che non pagheranno più. E a quel punto voglio vedere cosa succede…”

INCERTEZZA – La preoccupazione di Verón è economica, nonché alimentata dall’incertezza. La mancanza di certezze lo innervosisce. “La verità è che in questo momento non so se investire sul mercato. Mi sorprende che ci siano club che hanno già acquistato calciatori e continuano a farlo senza sapere neanche se e quando torneremo in campo. Nel calcio argentino ci sino alcuni aspetti riguardanti la gestione economica e le decisioni che non capirò mai. In questo paese non si dice mai di no. Né si agisce per risolvere i problemi. Ad oggi non abbiamo nulla su come e quando torneremo a giocare a calcio, non c’è nessuna data confermata. Solo proposte. Ed è tutto così complicato…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy