Argentina, il coronavirus crea problemi a Scaloni: Messi, Lautaro e Dybala a rischio quarantena

Argentina, il coronavirus crea problemi a Scaloni: Messi, Lautaro e Dybala a rischio quarantena

In Argentina si prendono precauzioni per evitare un contagio su larga scala da coronavirus, con quarantena per chi arriva dai paesi colpiti. Un bel problema per Scaloni, che deve convocare i suoi per le qualificazioni ai mondiali, ma li vedrà arrivare dall’Europa…

di Redazione Il Posticipo

L’epidemia di Covid-19 colpisce tutto il mondo e ognuno si difende come può. C’è chi è stato già colpito e ora corre ai ripari con l’isolamento e chi invece, avendo avuto pochi casi, cerca di prender precauzioni per evitare il contagio. È il caso dell’Argentina, dove, come riporta Mundo Deportivo, il ministero del lavoro ha appena concesso ferie pagate ai lavoratori pubblici e private che tornano da paesi in cui circola il coronavirus. E anche le scuole sono colpite, con quarantena per alunni, professori e staff che siano venuti in contatto con persone provenienti dall’estero o che siano appena di ritorno. Un bel problema anche per il CT della nazionale Scaloni.

EUROPEI – Il tecnico deve a breve comunicare le convocazioni per le partite contro Ecuador e Bolivia, i primi due impegni dell’Albiceleste nelle qualificazioni a Qatar 2022. Ma le restrizioni imposte nel paese potrebbero creargli parecchi grattacapi, più medici che calcistici. Molti dei calciatori nella lista proverranno infatti da paesi alle prese con l’epidemia. E persino il giocatore simbolo dell’Argentina, Leo Messi, è potenzialmente elemento pericoloso, dato che in Spagna il Covid-19 si sta diffondendo con una certa rapidità. La Pulce però non è sola, perchè la questione colpisce anche parecchi compagni di nazionale.

CONVOCAZIONI – Dall’Italia dovrebbero arrivare Lautaro Martínez, Dybala e De Paul, dalla Francia è prevista la convocazione di Paredes, così come Alario dovrebbe prendere il volo dalla Germania. Una situazione complicata, anche perchè le partite non sono amichevoli. In quel caso, Scaloni avrebbe potuto tranquillamente optare per convocazioni “locali”, portando solamente calciatori che giocano in Argentina o in Sudamerica. Ma siccome la storia delle qualificazioni continentali dell’Argentina è abbastanza accidentata, con più di un rischio di saltare diverse edizioni dei mondiali, il CT non vorrà correre rischi. Resta però da vedere se vorrà correrne il Ministero della Salute. Le convocazioni, comunque, dovrebbero sciogliere a breve il mistero…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy