calcio

Argentina, il giallo più assurdo dell’anno: prova a guidare la barella per riprendere il gioco più in fretta

Succede in Argentina: un giocatore dell’Atletico Tucumano cerca di sostituirsi al guidatore della barella mobile per riprendere il gioco più velocemente. E l'arbitro estrae il giallo per il calciatore che andava...di fretta.

Redazione Il Posticipo

I derby sono sempre partite ad alta tensione e in questa settimana il mondo del calcio ne sta regalando tantissimi. Non solo in Inghilterra, dove si disputano Chelsea-Fulham, Liverpool-Everton e Arsenal-Tottenham: è fine settimana di derby anche in Argentina dove Atletico e San Martin de Tucuman si sfidano nel cosiddetto Clasico Tucumano. Oltre alla tensione agonistica e agli scontri tra giocatori c’è un episodio straordinario da commentare: si tratta, di certo, dell’ammonizione più assurda dell'anno.

LA PARTITA - I padroni di casa, secondi in classifica dietro al Racing Avellaneda, aprono le porte di casa ai propri rivali giurati del San Martin, a dodici punti in classifica sotto. La partita si muove sui soliti binari di nervosismo ma alla fine il risultato non ne risente. Gli ospiti, che partivano sfavoriti, al 47’ erano sotto nel punteggio di due reti. In altre partite, forse  avrebbero tirato i remi in barca cercando almeno di non prendere altri gol ma non nel derby. Così, al 75’ ribaltano il risultato. È 3-2.

BARELLA - La partita si innervosisce ancora di più e si contano ben nove cartellini gialli (e uno rosso nel recupero del secondo tempo). Ma una delle ammonizioni arriva per un motivo straordinario. È l’86’ e un giocatore del San Martin finisce a terra dopo un contrasto; l’arbitro, viste le condizioni del giocatore, chiama in campo la barella mobile. Lo staff presta i primi soccorsi e carica il giocatore infortunato sulla stessa ma il guidatore, secondo Luis Rodriguez detto El Pulga, leggenda dell'Atletico, impiega troppo tempo a lasciare il campo.

IMPAZZITO - Così, El Pulga, inizialmente indica al pilota la strada più breve che avrebbe condotto il mezzo fuori dal campo e, vedendo che quest’ultimo intendeva proseguire per un percorso in diagonale verso le panchine, cerca di dirottare la barella mobile, girando il volante verso la linea di bordocampo più vicina. Gli avversari cercano di fermarlo ma lui è determinato e non si schioderà da lì fino alla chiamata dell’arbitro che lo ammonisce, mentre un compagno di squadra cerca addirittura di spingere il mezzo! La testata peruviana El Comercio, che riporta la vicenda, definisce El Pulga Rodriguez "loco". Ma del resto, se si tratta di riprendere in fretta il gioco in un derby quando si è sotto nel punteggio, niente suona eccessivo. O quasi.