Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Argentina, che caos: gli unici due titolari certi di poter giocare sono Armani e Montiel

 (Photo by Chris McGrath/Getty Images)

Si avvicina il momento delle convocazioni. E l'albiceleste è nei pasticci.

Redazione Il Posticipo

Sudamerica nel caos. Mancano meno di tre settimane a un nuovo turno di qualificazioni sudamericane in vista dei Mondiali del 2022 e la situazione è in altissimo mare. In Conmebol ci sono più dubbi che certezze a causa delle restrizioni di diversi paesi europei. Molti club stanno assumendo posizioni quasi irremovibili. E sfruttando il regolamento, non presteranno i loro giocatori alle nazionali per il doppio appuntamento in programma a fine marzo. A pagarne le spese, più di tutte, l' Argentina. L'albiceleste, sebbene allo status quo rischi di ritrovarsi nella penuria più assoluta di uomini, non ha in mente di posticipare le partite di qualificazione.

ALL'OSSO - Se, come tutto lascia credere, i club europei tratterranno in sede i loro giocatori, la nazionale argentina sarebbe ridotta all'osso:  come riportato da tycsports.com solo Franco Armani e Gonzalo Montiel giocano nel paese sudamericano. Il problema è noto e non di facile soluzione. I giocatori che si recano in Sud America per giocare, al loro ritorno dovrebbero fare 10 giorni di rigorosa quarantena. Un contrattempo che complicherebbe e non poco il rush finale dei club nelle loro varie competizioni. Quanto basta e avanza per opporsi alle convocazioni dei loro giocatori. Dalla FIFA hanno suggerito già diverse alternative. Nessuna, però, almeno sinora, accontenta tutti. C'era l'idea di andare a giocare le partite in Europa. Oppure giocare una Copa America in versione ridotta. Qualsiasi altra soluzione è complicata: non c'è una sola finestra nel calendario.

ALTERNATIVA - Resta un'unica alternativa. Le federazioni dovrebbero accettare di giocare in campo neutro, magari in Europa. Oppure restare senza calciatori impegnati in paesi che sono legati a severissime misure di quarantena. L'Argentina sarebbe anche disposta ad accettare nonostante perda elementi del calibro di Messi Lautaro Martínez,  Ocampos e Paredes. In questo caso, sarebbe necessario ricorrere a giocatori di campionati in Sud America e Nord America e diversi rappresentanti della Professional Soccer League avrebbero la loro opportunità. In mezzo a tante congetture, entro poche ore si definirà la questione. La sensazione è che, in queste ore, la FIFA possa intercedere presso le federazioni europee per cercare di sciogliere qualche nodo.  E soprattutto a causa del nuovo ceppo brasiliano, dirimere la questione è qualcosa di veramente difficile.

Potresti esserti perso