Aperitivo…con il dessert e guai a dormire dal lato sbagliato: le tante manie di Lewandowski, l’uomo Champions del Bayern

Tra i tanti protagonisti della finale di Champions, Robert Lewandowski ha certamente un posto particolare. Il Bayern si affida alle sue reti per centrare un altro Triplete. Ma come fa il centravanti dei bavaresi ad essere così prolifico? Ha i suoi segreti…

di Redazione Il Posticipo

Cinquantacinque gol in stagione, molti di più delle partite giocate (46). Capocannoniere della Bundesliga e della Champions League, con la Scarpa d’Oro sfuggita solamente perchè Ciro Immobile si è inventato un’annata altrettanto incredibile. E un Pallone d’Oro che, se fosse stato assegnato, sarebbe finito quasi certamente nella sua bacheca. Tra i tanti protagonisti della finale di Champions, Robert Lewandowski ha certamente un posto particolare. Il Bayern si affida alle sue reti per centrare un altro Triplete dopo quello del 2013, quando il polacco ha giocato sì la finale, ma con la maglia del Borussia Dortmund. Ma come fa il centravanti dei bavaresi ad essere così prolifico?

DOLCI – Ha i suoi segreti, che sono stati raccontati dal Guardian durante l’avvicinamento al match con il Paris Saint-Germain. Lewandowski è un attaccante moderno e…assai metodico. E a giudicare dai risultati, le sue piccole manie funzionano eccome, anche se non smettono di incuriosire i compagni di squadra. Come quella che porta il polacco a cominciare ogni pasto…con il dolce. Una scelta molto particolare, suggerita da sua moglie, che non per niente fa l’atleta e la nutrizionista. I cibi dolci vengono digeriti prima e iniziare pranzo e cena dall’ultima portata fa anche sì che gli zuccheri non si vadano a mischiare con le proteine e i carboidrati complessi.

SINISTRA – Ma i rituali prepartita di Lewandowski non si limitano alla tavola. Al momento di cominciare a prepararsi, guai a mettere prima lo scarpino destro. La calzatura che va indossata con assoluta precedenza è la sinistra, un’abitudine sviluppata dopo una chiacchierata con uno psicologo dello sport che ha spiegato al centravanti del Bayern l’importanza di crearsi una routine per entrare in clima match. E, tanto per non farsi mancare nulla, c’è anche un fianco particolare su cui dormire: il sinistro, stavolta dietro il suggerimento di uno specialista del sonno. Insomma, nulla viene lasciato al caso e le prestazioni suggeriscono che la metodica preparazione di Lewa abbia i suoi risultati. E al PSG non resta che sperare che il polacco a Lisbona…abbia dormito sul lato sbagliato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy