calcio

Donnarumma Gianluigi, assente: infortunio diplomatico?

Antonio Donnarumma, da buon fratello maggiore, ha aiutato Gigio. La sua buona prestazione permette al titolare di riposare tranquillo per recuperare dall'infortunio. Vero o diplomatico?

Redazione Il Posticipo

Antonio Donnarumma si è regalato una notte speciale. Protagonista nel derby che ha promosso il Milan alle semifinali di Coppa Italia. Notte di gloria? Non solo. Il fratello grande potrebbe ritrovare la porta rossonera anche in campionato, contro la Fiorentina, complice il prolungarsi del problema muscolare di Gigio e lo stop di Storari.

Infortunio diplomatico?

I più maliziosi non si sono certo fatti scappare l'occasione. Gigio Donnarumma out nella settimana che precede l'inizio del mercato di gennaio? Beh, la diagnosi parla chiaro: contrattura con edema infiammatorio dell’adduttore breve della coscia sinistra. Il quadro clinico verrà valutato giorno per giorno. Intanto, salta anche la viola, poi si vedrà se recupererà in tempo per il 6 gennaio. La sensazione è che si vogliano evitare ulteriori casi. Donnarumma è stato beccato dalla curva anche durante la sfida con l'Atalanta e solo un fischio arbitrale lo ha salvato da una figuraccia. Errore gravissimo, non decisivo solo perchè il tiro di Cristante è stato effettuato a gioco fermo. Una papera che non è sfuggita ai “naviganti”. Il web non ha perdonato e le immagini hanno percorso rapidamente l'autostrada del web.

Il mercato è in agguato

L'impiego di Antonio e la sua prestazione contro l'Inter, paradossalmente, potrebbe aver accelerato la via dell'addio di Gigio. La prova nella sfida contro il Milan ha dimostrato che il fratello maggiore non è un raccomandato né un parassita. Piuttosto un onesto calciatore che si è fatto trovare pronto al momento del bisogno. La sensazione è Gigio ritroverà il suo posto contro il Crotone e che potrebbe essere anche la sua ultima partita a San Siro. Anche se il quadro che si va delineando è interessante. Il Milan potrebbe accedere alla finale di Coppa Italia ed è ancora in corsa in Europa League. Basterà per convincere il portiere, e, soprattutto, Mino Raiola a rimandare la cessione al prossimo giugno? Nel frattempo, il PSG promette Trapp a mezza Europa e aspetta segnali da Milano...

(function() {

var referer="";try{if(referer=document.referrer,"undefined"==typeof referer)throw"undefined"}catch(exception){referer=document.location.href,(""==referer||"undefined"==typeof referer)&&(referer=document.URL)}referer=referer.substr(0,700);

var rcel = document.createElement("script");

rcel.id = 'rc_' + Math.floor(Math.random() * 1000);

rcel.type = 'text/javascript';

rcel.src = "http://trends.revcontent.com/serve.js.php?w=82012&t="+rcel.id+"&c="+(new Date()).getTime()+"&width="+(window.outerWidth || document.documentElement.clientWidth)+"&referer="+referer;

rcel.async = true;

var rcds = document.getElementById("rcjsload_e27c7e"); rcds.appendChild(rcel);

})();