calcio

Antisemitismo, razzismo e nessun rispetto per vivi e morti: quando la vergogna arriva dal tifo

Redazione Il Posticipo

Ancora Roma, per due storie vecchie quaranta e vent'anni. Due morti, entrambe molto sentite, e per nulla rispettate. Quando nel 1979 muore Vincenzo Paparelli, tifoso della Lazio colpito da un razzo durante un derby, comincia a diventare tristemente noto uno slogan in città: "10, 100, 1000 Paparelli". Una moda che purtroppo è ancora in voga. E i laziali? Rispondono colpendo un terribile lutto giallorosso. Quando Agostino Di Bartolomei si toglie la vita, arriva la vendetta: "Bang Bang Ago".

Potresti esserti perso