Ansu doppia dedica, prima alla sorella e poi a Koeman: “Se mi dà una possibilità, cercherò di coglierla”

Ansu doppia dedica, prima alla sorella e poi a Koeman: “Se mi dà una possibilità, cercherò di coglierla”

Il giovanissimo calciatore del Barcellona ha segnato e dedicato il gol alla sorella. E poi ha pensato anche al suo allenatore.

di Redazione Il Posticipo

Una serata indimenticabile per Ansu Fati. Il gol realizzato all’Ucraina lo consegna alla storia. Adesso è il calciatore più giovane ad aver segnato con la maglia della nazionale spagnola. Il ragazzo ha colpito sia per la semplicità che per la personalità. Prima ha dedicato il gol alla sorella, che festeggiava il compleanno con un “ti voglio bene sorella, buon compleanno” a favore di telecamera. E poi, nel dopo partita, come riportato da Teledeporte, ha anche pensato a Koeman…

FELICE – Ansu è felice per la vittoria e per aver ripagato la fiducia di Luis Enrique. “Sono molto contento, soprattutto per la vittoria e per come siamo stati in campo per tutti i 90′ di gioco. Abbiamo giocato una buona partita e dobbiamo continuare a seguire questa strada. È un orgoglio lavorare con Luis Enrique e con tutti i giocatori che sono qui. Dal primo giorno in cui sono arrivato mi hanno accolto a braccia aperte e mi hanno concesso tutta la fiducia del mondo”.

KOEMAN – Luis Enrique ha iniziato il suo lavoro di… lifting con la Spagna, cercando di ringiovanire il volto della roja. Adesso. sfruttando la presenza di Koeman al Barcellona, non gli resta che passare dal rosso al blaugrana. Il ragazzo, in questo senso, non si pone limiti.  “Convincere Koeman? Continuerò a lavorare e a sacrificarmi ogni giorno. Poi l’allenatore è quello che decide chi gioca. Il mio compito è un altro. Mi allenerò duramente e se mi sarò concessa anche una sola opportunità cercherò di approfittarne”. La sensazione, considerando la media con cui ripaga la fiducia, è che possa farcela…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy