Angeliño, il terzino goleador a cui il calcio…non piace: “Mi annoia. Non vedo le partite, non so neanche chi gioca”

Se è vero l’adagio per cui chi fa un lavoro che gli piace non lavorerà mai, per un calciatore il gioco è fatto. Ma c’è qualcuno che non è decisamente d’accordo e per cui il calcio…è una noia. Il terzino del Lipsia preferisce guardare le serie TV e i film, persino se nel frattempo…c’è la Champions League!

di Redazione Il Posticipo

“Sono felice perchè ho realizzato il mio sogno, giocare a calcio è quello che mi piace e che volevo fare da sempre”. Una frase che ormai potrebbe entrare a far parte dei luoghi comuni del pallone, considerando quante volte il giovane talento di turno l’ha tirata fuori davanti ai microfoni. Del resto è così, chi fa il calciatore professionista in fondo ha trasformato una passione in un lavoro, spesso ben remunerato. E se è vero l’adagio per cui chi fa un lavoro che gli piace non lavorerà mai, il gioco è fatto. Ma c’è qualcuno che non è decisamente d’accordo e per cui il calcio…è una noia.

DOPPIETTA – Il primo turno della Champions League ha portato alla ribalta il terzino del Lipsia Angeliño. L’ex pupillo di Guardiola, che lo ha voluto con lui al Manchester City, ha deciso la partita tra la squadra di Nagelsmann e l’Istanbul Basaksehir con una doppietta. Non proprio quello che ci si aspetta da chi come prima cosa dovrebbe presidiare la fascia dagli avversari. Una sorpresa anche per lui, come ha spiegato a Marca: “Ho già detto a tutti che è meglio che non ci facciano l’abitudine, non segno mai così tanto e soprattutto due volte nella stessa partita”. Parole sagge, che cancellano troppe aspettative. Ma la dichiarazione che fa sorridere è un’altra e riguarda il calcio.

NOIA – Non proprio la passione di Angeliño, almeno quando non è lui a scendere in campo. Se c’è da inseguire il pallone, lo spagnolo è ben felice di farlo. Se c’è da vederlo in TV…un po’ meno. “Mi annoio a vedere il calcio, guardo soltanto le partite molto speciali. Stasera, ad esempio, non vedrò niente. Non so nemmeno chi sta giocando…”. Considerando che si parla di mercoledì, con la seconda parte del turno di Champions, non proprio il massimo per un calciatore. Ma il terzino conferma: “Preferisco le mie serie e i miei film”. Ora il difficile sarà spiegarlo a Nagelsmann, che invece ha raccontato che il pallone…se lo sogna anche.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy