Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Anelka contro Messi: “Avrà anche vinto sei volte il Pallone d’Oro, ma alla fine non è così straordinario”

BRUGGE, BELGIUM - SEPTEMBER 15: Lionel Messi of Paris is seen during warm up prior to the UEFA Champions League group A match between Club Brugge KV and Paris Saint-Germain at Jan Breydel Stadium on September 15, 2021 in Brugge, Belgium. (Photo by Lars Baron/Getty Images)

Persino Messi non può vincere le partite da solo. Anzi, capita anche che sia in serata negativa, come avvenuto nel match contro il Lille, in cui l'argentino è stato sostituito all'intervallo. Ma qualcuno se lo aspettava...

Redazione Il Posticipo

Il Paris Saint-Germain avrà anche messo su il tridente dei sogni, ma non è detto che le aspettative debbano corrispondere per forza alla realtà. Schierare, spesso contemporaneamente, Messi, Neymar e Mbappè non è garanzia di vittoria. E la Pulce, nonostante quanto visto nel corso degli ultimi quindici anni, non può vincere le partite da sola. Anzi, capita anche che sia in serata negativa, come avvenuto nel match contro il Lille. L'argentino è infatti stato sostituito con Icardi alla fine del primo tempo, una scena decisamente inusuale e che non ha mancato di generare polemiche in Francia. Eppure qualcuno...se lo aspettava. Nicolas Anelka, giusto poche ore prima della partita, aveva dato il suo verdetto su Messi.

MESSI - E da parte dell'ex PSG e Real Madrid non ci sono stati certamente complimenti nei confronti dell'ex numero 10 del Barcellona... Parlando ai microfoni di RMC, il transalpino ha indicato la possibilità che la parabola di Messi stia cominciando a prendere una traiettoria verso il basso. "'Noi chiediamo tutti quanti tanto a Neymar, ma potremmo fare lo stesso nei confronti di Messi. Da quando è iniziata la stagione, non è stato per nulla ai suoi livelli. Parliamo di un calciatore che ha vinto per sei volte il Pallone d'Oro, ma che alla fine non è così straordinario". I numeri, almeno in Ligue 1, confermano la teoria di Anelka: per Messi ancora zero gol, nonostante quindici tiri, di cui solo quattro finiti nello specchio della porta.

NEYMAR - Anelka dunque non ritiene le prestazioni della Pulce adeguate. Anche Neymar però non sta attraversando un momento ottimo. "Se Pochettino pensa che debba giocare per riguadagnare la condizione ottimale, lo fa giocare. Tenerlo in panchina o sostituirlo non serve a nulla. In più ha uno stipendio altissimo, è una stella del calcio francese e mondiale. È uno dei migliori calciatori della Ligue 1, anche se ora fa fatica a mostrarlo. Ma con Neymar non sai mai cosa succederà in campo, Pochettino si fida di lui e anche se non sta benissimo la squadra continua a vincere". Proprio come contro il Lille, quando una sponda di O Ney ha servito a Di Maria il pallone del definitivo 1-2. Il tutto mentre Messi guardava dalla panchina. Non esattamente un qualcosa che ci si poteva aspettare...