Anelka avvisa il PSG: “Che errore lasciare andare Cavani, finirebbe in un grande club e segnerebbe contro la sua ex squadra…”

Anelka avvisa il PSG: “Che errore lasciare andare Cavani, finirebbe in un grande club e segnerebbe contro la sua ex squadra…”

Il riscatto di Mauro Icardi, un contratto che scade a giugno e nessun segnale di rinnovo. Il destino di Edinson Cavani sembra sempre più lontano da Parigi. Ma si può rinunciare a cuor leggero a un centravanti come l’uruguaiano, pur avendo in rosa, oltre a Maurito, anche Neymar e Mbappè? Non secondo Nicolas Anelka…

di Redazione Il Posticipo

Il riscatto di Mauro Icardi, un contratto che scade a giugno e nessun segnale di rinnovo. Il destino di Edinson Cavani sembra sempre più lontano da Parigi, da quella Ville Lumiere dove il Matador ha segnato tantissimo ed è diventato un idolo delle folle. Ma gli anni passano e l’arrivo dell’ex interista è stato il segnale che la società di Al-Khelaifi è pronta al cambio della guardia. Ma si può rinunciare a cuor leggero a un centravanti come l’uruguaiano, pur avendo in rosa, oltre a Maurito, anche Neymar e Mbappè? Non secondo Nicolas Anelka. L’ex attaccante del PSG, con una breve esperienza anche alla Juventus, non vede di buon occhio l’idea.

CAVANI – E come ha spiegato in una conversazione con i tifosi su Instagram riportata da Goal, si terrebbe stretto quello che è il recordman di gol segnati con la maglia della squadra parigina. “Lasciare andare Cavani sarebbe un grande errore. Il Matador rimane un numero 9 come non ce ne sono più al mondo. Si sporca le mani e partecipa al gioco, fa numeri pazzeschi e segna tantissimo, uno così serve sempre. E al Paris Saint-Germain serve competizione. Cavani è un centravanti straordinario e darlo a una rivale è rischioso, anche perchè finirebbe comunque a un grande club e se dovesse giocare contro il PSG, segnerebbe sicuramente. Ed ecco che arriverebbero i rimpianti”.

PSG – Anelka parla anche più in generale del club in cui è cresciuto e che lo ha lanciato nel calcio che conta. Alla quale augura…avversari all’altezza. “Il PSG è una grandissima squadra. Con i giocatori che hanno, sono abbastanza forti da vincere la Champions League. E alla fine la vinceranno. L’unico problema è che in Ligue 1 la concorrenza è debole. Essere campioni di Francia va bene, ma per progredire a livello europeo serve giocare partite complicate con una certa regolarità. Ecco perchè spero che il Marsiglia venga acquistato da qualche riccone del Golfo Persico. Così il Paris Saint-Germain avrebbe un vero rivale in Ligue 1”. Con o senza Cavani in rosa, questo resta da vedersi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy