Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Andreazzoli: “Siamo nel girone d’andata, fare calcoli è stupido. Assenze Toro? Ho visto entrare Zaza e Pjaca”

FLORENCE, ITALY - FEBRUARY 03: Aurelio Andreazzoli during the "Panchina D'Oro Prize" award at Centro Tecnico Federale di Coverciano on February 3, 2020 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Guai a dire ad Andreazzoli che, visto l'ottimo inizio di stagione e una classifica che vede la squadra all'undicesimo posto e davanti a una realtà consolidata come il Sassuolo, la salvezza semba ormai scontata...

Redazione Il Posticipo

L'Empoli di Andreazzoli arriva alla partita con il Torino con la carica che solo un derby vinto può dare. I toscani hanno battuto la Fiorentina e confermano ulteriormente il proprio status di miglior neopromossa del campionato, ma anche di mina vagante. Guai però a sostenere che, dato l'ottimo inizio di stagione e una classifica che vede la squadra all'undicesimo posto e davanti a una realtà consolidata come il Sassuolo, la salvezza sia ormai scontata. Andreazzoli non ha intenzione di lasciare nulla al caso, nè tanto meno di vedere i suoi rilassarsi. E nella conferenza stampa che precede il match contro i granata, questo concetto viene ribadito a gran voce.

TORINO - Visti gli impegni da qui a Natale, persino le squadre che non sono big devono pensare al turnover. Il tecnico dei toscani è d'accordo ed è pronto a fare qualche cambio. "Abbiamo la fortuna di avere un gruppo di giocatori che ti dà la possibilità di sostituirli l'uno con l'altro, come d'altronde abbiamo fatto in passato. La nostra intenzione è quella di gratificare tutti i giocatori, vedremo di volta in volta". Juric, dal canto suo, ha parecchie assenze, non ultima quella di Belotti. Ma Andreazzoli non si fa certo incantare dalla questione... "L'altra sera ho visto entrare Pjaca, Sanabria e Zaza, per cui non mi sembra che abbiano grandi problemi. Hanno un organico importante, guidato benissimo, siamo sulla falsariga della partita col Verona. A me questo tipo di gioco affascina molto, onore al merito degli allenatori che riescono a farlo".

CALCOLI - La vittoria con la Fiorentina è certamente dimostrazione di una maturità calcistica e mentale della squadra, visto che è arrivata in rimonta. La cosa all'allenatore piace, visto che non fa nulla per negarlo... "Le doti morali incidono molto, poi c'è il lavoro che viene fatto, sulle convinzioni e sul non accettare gli eventi avversi". Dunque, una squadra già già rilassata e sicura della salvezza? No, i calcoli Andreazzoli li lascia alla stampa, perchè sa quanto possa essere pericoloso. "Credo che il rischio sia più per voi che per noi. Ci dobbiamo salvare, siamo nel girone di andata e sarebbe stupido fare calcoli". Vista la storia della Serie A, complicato dargli torto...