Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Andreazzoli: “Pari che ci lascia in vantaggio negli scontri diretti. A volte occorre sapersi accontentare”

L'Empoli è andato vicino a vincere la prima partita del 2022 ma anche a rischiare di perderla nel finale

Redazione Il Posticipo

L'Empoli è andato vicino a vincere la prima partita del 2022 ma anche a rischiare di perderla nel finale. La squadra di Andreazzoli allunga il digiuno di vittorie contro il Cagliari ma conserva il pari sebbene abbia sofferto a livello fisico e mentale dopo il gol del pari dei sardi. Il Castellani continua a essere inespugnabile dai padroni di casa dallo scorso dicembre e in generale non è mai stato amico in questa stagione. La sfida lascia in eredità comunque un punto che serve di più alla squadra di Andreazzoli. Il tecnico commenta la sfida a DAZN.

DIGIUNO - L'Empoli segna il passo. Anche al netto della mole di gioco proposta. Continua il momento difficile, ma almeno si interrompe l'emorragia di sconfitte consecutive. Empoli molto propositivo nel primo tempo ma che ha poi sofferto un po' troppo nel finale dopo aver sprecato troppo. "Speravamo di portare a casa il risultato pieno ma occorre fare i conti anche con l'avversario. Il Cagliari è partito meglio all'inizio anche se ha creato problemi. La squadra poteva chiudere la gara nel primo tempo. Nel secondo ha sentito l'importanza del match. I nostri avversari, fra l'altro, hanno tentato il tutto per tutto buttando il cappello per aria. E una volta perso il controllo  del match poteva succedere di tutto. Il Cagliari ha meritato il pareggio".

 FLORENCE, ITALY - FEBRUARY 03: Aurelio Andreazzoli during the "Panchina D'Oro Prize" award at Centro Tecnico Federale di Coverciano on February 3, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

MATTONCINO - Altro mattoncino in vista della salvezza. Classifica che sta diventando molto diversa, meglio pensare a evitare guai. Il pari con il Cagliari, in questo senso, aiuta a mantenere le distanze. "La vittoria manca da un po' ma occorre anche essere oggettivi nell'analizzare i dati a disposizione. I numeri dicono che molti di questi pareggi sarebbero potute essere più vittorie che sconfitte. Non penso che la squadra sia in zona di comfort. L'Empoli però è  nella condizione di  accettare il risultato di oggi con relativa tranquillità anche perché abbiamo giocato per vincere e comunque restiamo in avanti negli scontri diretti nei loro confronti. E non è poco. Non perdere contro il Cagliari è  un risultato importante a volte occorse sapersi accontentare".