Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Andreazzoli: “Ho visto il piglio giusto, per me è una partita vinta. E a 34 si sta meglio che a 33…”

EMPOLI, ITALY - SEPTEMBER 11: Aurelio Andreazzoli manager of Empoli FC gestures during the Serie A match between Empoli FC and Venezia FC at Stadio Carlo Castellani on September 11, 2021 in Empoli, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

L'Empoli continua a non vincere ma nonostante sia la peggior squadra del girone di ritorno si porta a casa un punto importante in chiave salvezza con lo Spezia.

Redazione Il Posticipo

L'Empoli continua a non vincere ma nonostante sia la peggior squadra del girone di ritorno si porta a casa un punto importante in chiave salvezza con lo Spezia. La squadra di Andreazzoli ha cercato sino alla fine di vincere senza riuscirci. Il tecnico analizza una sfida non esattamente da raccontare ai nipotini ai microfoni di DAZN.

PAREGGIO - Partita sporca che produce solo un punto. Del resto l'aveva detto in fase di presentazione della sfida. Se non si riesce a vincere, l'importante è non perdere. Tutto sommato punteggio giusto. Anche se il migliore in campo è stato Provedel. "La squadra ha fatto quel che doveva, ha interpretato la partita come mi aspettavo. Purtroppo abbiamo trovato nel portiere dello Spezia un ostacolo non facile da superare. Provedel ci ha messo del suo. La squadra ha comunque giocato con il piglio giusto, messo concretezza in campo, ha cercato la giocata sempre e comunque per andare alla ricerca del risultato pieno. Ed è esattamente quello che chiediamo. Se non si vince il risultato è raggiunto nel momento in cui si è dato il massimo".

 MILAN, ITALY - MARCH 12: Head coach of Empoli FC Aurelio Andreazzoli reacts during the Serie A match between AC Milan and Empoli FC at Stadio Giuseppe Meazza on March 12, 2022 in Milan, Italy. (Photo by Claudio Villa/AC Milan via Getty Images)

PROSPETTIVE - Un punto che sommati agli altri porta l'Empoli a 34 e avvicina, seppur con grande fatica, la squadra all'obiettivo. I toscani non hanno ancora vinto nel 2022 ma la sensazione è che alla squadra interessi arrivare, in qualsiasi modo, al traguardo. Anche perché dietro vanno pianino. " Si sta meglio a 34 che a 33. Meglio avanzare per raggiungere i nostri obiettivi. Il sunto della gara per me è questo. Ho detto ai ragazzi che questa è come una partita vinta". Fra l'altro è un discreto periodo che la squadra subisce pochi gol. "Si tratta comunque di un passo in avanti. Chiaramente curando un aspetto se ne trascura un altro. L'Empoli adesso è più attento ed equilibrato rispetto al passato. E stiamo provando anche ad essere un po' più efficaci come nel girone di andata".