Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Andreazzoli amaro: “Sconfitta giusta, l’Udinese ha messo in campo qualcosa in più”

EMPOLI, ITALY - SEPTEMBER 11: Aurelio Andreazzoli manager of Empoli FC gestures during the Serie A match between Empoli FC and Venezia FC at Stadio Carlo Castellani on September 11, 2021 in Empoli, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Pasqua amarissima per l'Empoli che esce  sconfitto dalla Dacia Aren

Redazione Il Posticipo

Pasqua amarissima per l'Empoli che esce  sconfitto dalla Dacia Arena. I toscani vanno sotto nel punteggio, poi riaprono la partita ma pagano i problemi una scarsa percentuale realizzativa in relazione alla mole di gioco prodotta e  una mancanza di equilibrio fra le due fasi. Andreazzoli, che continua a non vincere dall'inizio dell'anno, rimanda ancora una volta l'appuntamento con i tre punti. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di DAZN.

KO - Udinese che ha straripato nel finale. Ennesimo ko per l'Empoli. Punteggio forse troppo pesante per quanto visto in campo ma la spirale negativa inizia a rappresentare un problema serio. L'Empoli ha calciato quanto l'Udinese e ha tenuto più la palla. Eppure ha perso largamente. Andreazzoli offre la sua chiave di lettura.  "I numeri non offrono granché se non supportati dalla concretezza e dalle individualità. Abbiamo avuto qualche occasione favorevole ma l'Udinese è più forte di noi anche se i dati sembrerebbero indicare il contrario. Le qualità, la determinazione e i chili incidono sul risultato. Sconfitta giusta, perché hanno messo in campo qualcosa in più. Nell'ultimo periodo avevamo raccolto anche qualche complimento per la fase difensiva, oggi evidentemente non è andata così".

 MILAN, ITALY - MARCH 12: Head coach of Empoli FC Aurelio Andreazzoli reacts during the Serie A match between AC Milan and Empoli FC at Stadio Giuseppe Meazza on March 12, 2022 in Milan, Italy. (Photo by Claudio Villa/AC Milan via Getty Images)

PROSPETTIVE - La salvezza è ancora vicina e largamente alla portata ma la sensazione è che la squadra sia in evidente difficoltà e possa correre rischi impensabili dopo un girone d'andata da Europa League. Alcuni aspetti hanno amareggiato parecchio il tecnico. "L'Udinese ha messo corsa e intensità e noi su questo aspetto siamo stati molto carenti. Dobbiamo essere meno passivi. Ho avuto l'impressione che i nosri avversari siano stati sempre preponderanti. E hanno messo a frutto la loro forza perché all'interno di una gara c'è sì una tattica ma anche i pregi e i difetti individuali". Da Genova Arrivano i complimenti di Sabatini che però non migliorano l'umore del tecnico. "Lo ringrazio ma né io né la mia squadra oggi non meritano tanti complimenti, apprezzo e saluto comunque il direttore".