Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Andreazzoli: “Adesso faccio il nonno e vado in bici, poi sono a disposizione di tutti…”

Andreazzoli: “Adesso faccio il nonno e vado in bici, poi sono a disposizione di tutti…” - immagine 1

L'Empoli chiude nel migliore dei modi la sua stagione.

Redazione Il Posticipo

L'Empoli chiude nel migliore dei modi la sua stagione vincendo al Gewiss e cancellando definitamente anche qualche passaggio a vuoto. Partita serissima, quella dei toscani contro l'Atalanta, giocata come si poteva e doveva contro un avversario dalle motivazioni feroci. Partita attenta, cercando di sfruttare gli episodi. E così è stato. Andreazzoli analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

SERISSIMI - Aveva chiesto una partita seria. l'Empoli è stata serissimo. L'Empoli ha giocato con rara concentrazione e determinazione e ha infranto i sogni europei dell'Atalanta mettendo in campo identità, idee. Una promessa mantenuta. "Siamo molto contenti. Soprattutto perché l'Atalanta ci ha fatto i complimenti. Il loro direttore Marino ci ha detto che siamo stati l'onore del campionato italiano. Ci siamo comportati sempre allo stesso modo e al di là del risultato del campo, che ovviamente ci fa piacere, credo che le sue parole siano il miglior riconoscimento".

Andreazzoli: “Adesso faccio il nonno e vado in bici, poi sono a disposizione di tutti…” - immagine 1

VICARIO - Ancora una volta Vicario sugli scudi. Andreazzoli ne tesse le lodi. "Vicario è un ragazzo d'oro, dentro e fuori dal campo per atteggiamenti, comportamenti e mentalità. Ha voglia di lavorare, capacità di mettersi in discussione ed è alla continua ricerca di miglioramenti. Si è applicato molto anche nel gioco con i piedi per rispondere alle richieste di un ruolo che è cambiato. Ha ancora enormi margini di crescita".

FUTURO - Campionato strepitoso, chiuso nel migliore dei modi. Resta da capire quale sarà il futuro. Corsi ne è geloso, ma non c'è ancora firma sul rinnovo. Le prospettive immediate sono le vacanze.  "I complimenti, senza esagerare e quando sono sinceri sono ben accetti e non guastano mai. Il nonno resta il miglior mestiere del mondo. Cercherò di recuperare il tempo perso per il prossimo mese dedicandomi a tempo pieno ai miei affetti. Amo questo mestiere e sono a disposizione di tutti. Intanto mi dedicherò anche alla bici. Sabato prossimo andrò in montagna, un bel giro sulle Apuane. Aspetto tutti, io metto il ristorante, loro le biciclette".