calcio

Andrè Silva, Paquetà e gli altri: in Italia incompresi, all’estero al top

Redazione Il Posticipo

 Mandatory Credit: Stuart Franklin /Allsport

In Italia Edwin van der Sar viene tranquillamente associato alla parola "bidone". L'olandese arriva alla Juventus nel 1999, con il non semplice compito di sostituire Angelo Peruzzi. E dire che ha già vinto una Champions con l'Ajax, quindi dovrebbe essere abituato a certi livello. A Torino però incappa in prestazioni al di sotto della media e paga (assieme ad Ancelotti) il fatto che la Juventus arrivi seconda per ben due volte dietro Lazio e Roma. Se ne va quindi al Manchester United, dove torna quello di Amsterdam e si toglie anche la soddisfazione di vincere la sua seconda Champions League a Mosca.

Potresti esserti perso