calcio

Andrè Silva, Paquetà e gli altri: in Italia incompresi, all’estero al top

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Carlos Rodrigues/Getty Images)

Non solo grandi campioni, ma anche onesti mestieranti, che però in Italia non ottengono la minima soddisfazione. Antunes arriva in Italia circondato solamente da buone parole. Ci vogliono quattro anni di prestiti prima di capire di dover abbandonare la Serie A per provare a riprendere in mano la propria carriera. Roma, Lecce e Livorno per il terzino portoghese, che in quattro anni ha collezionato la "bellezza" di ventuno presenze in Serie A. Abbandonata l'Italia, è riuscito a ritrovare nuovamente la giusta strada, e con il Malaga, la Dinamo Kiev, il Getafe e lo Sporting ha riconquistato (ad intermittenza) anche la Nazionale, rischiando di entrare nella lista del Portogallo campione d'Europa nel 2016.

Potresti esserti perso