Anche Siviglia…baila come il Papu: “Non sono uno che segna molto, ma provo spesso da fuori area…”

Ci ha messo poco Alejandro Gomez a farsi apprezzare nella sua nuova casa .Al debutto in Liga, mostra subito le sue qualità con un numero…un po’ al di fuori del repertorio: la bordata da trenta metri che è valsa il momentaneo 2-0 tra Siviglia e Getafe.

di Redazione Il Posticipo

E anche Siviglia baila come il Papu. Ci ha messo poco Alejandro Gomez a farsi apprezzare nella sua nuova casa. Dopo parecchi anni all’Atalatna, di cui era addirittura diventato capitano, l’argentino ha fatto le valigie salutando la “sua” Bergamo e la Serie A per cercare fortuna altrove. Il rapporto con Gasperini si era logorato e la società, posta di fronte a un bivio, ha scelto il tecnico. Ma ha fatto in modo di cedere il suo ormai ex calciatore più rappresentativo all’estero, ben conscia del valore assoluto del Papu. Ad approfittarne è stato il Siviglia di Monchi, che come spesso accade ha fatto la spesa in Serie A e che adesso si gode il suo nuovo tuttocampista.

GOL – Che al debutto in Liga, dopo essere entrato in campo già in una partita di coppa, non fa complimenti. Anzi, mostra subito le sue qualità con un numero…un po’ al di fuori del repertorio: una bordata da trenta metri nella vittoria della squadra di Lopetegui contro il Getafe. E nelle dichiarazioni post-partita, raccolte da Mundo Deportivo, si capisce come questo possa essere soltanto l’inizio di una nuova avventura: “Non sono uno che segna tantissimo, ma sono abituato a provare a tirare da fuori area. Il tiro è stato deviato da un avversario ed è entrato. Non sono al 100% ma spero di migliorare. E sono contento per il gol ma soprattutto per la vittoria”.

papu gomez
(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

OCAMPOS – Se chi ben comincia è a metà dell’opera, il Papu può stare tranquillo. Lopetegui in settimana se lo è coccolato e anche i suoi compagni ne hanno parlato benissimo. E i tempi di Bergamo sembrano già lontani. Di spazio, poi, Gomez dovrebbe averne anche di più dopo il brutto infortunio di un altro ex protagonista della Serie A. Lucas Ocampos è uscito assai malconcio dal campo, facendo addirittura temere un crac molto grave. E c’è spazio per un pensiero per il connazionale, che gli ha lasciato il posto per l’esordio in campionato: “Sono triste per il suo infortunio, urlava tantissimo di dolore. Speriamo non sia nulla di grave”. Parole di chi sembra essere al Sanchez-Pizjuan da una vita. Ma del resto, se in una piazza importante come Bergamo lo avevano fatto capitano, qualche motivo ci sarà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy