Anche gli sceicchi…piangono miseria e Guardiola si lamenta: “Mi hanno dato un limite di spesa per gli acquisti”

Anche gli sceicchi…piangono miseria e Guardiola si lamenta: “Mi hanno dato un limite di spesa per gli acquisti”

Nel corso degli anni, la squadra campione d’Inghilterra ha speso tantissimi soldi per mettere a disposizione di Guardiola una serie impressionante di campioni. Ma Guardiola racconta che non può sempre andare così. E che anche gli sceicchi…piangono miseria.

di Redazione Il Posticipo

Quando si parla di Manchester City, una delle prime parole che vengono in mente è certamente “sceicchi”. E di conseguenza, impossibile non pensare alle disponibilità finanziarie del club dell’Etihad. Nel corso degli anni, la squadra campione d’Inghilterra ha speso tantissimi soldi per mettere a disposizione di Guardiola una serie impressionante di campioni. Al punto che spesso e volentieri il City viene inserito nel novero delle squadre che…droga il mercato, non avendo un limite alle possibilità economiche. Ma, come riporta AS, lo stesso Pep racconta che non è così. E che anche gli sceicchi…piangono miseria.

“NON POSSIAMO”– “Non possiamo comprare come il resto dei nostri avversari o dare alle squadre quello che chiedono per i loro giocatori. Vero, abbiamo speso tantissimo fino a due stagioni fa, ma già quella precedente abbiamo comprato solo un giocatore. E quest’anno potevamo spendere solo un pochino di più, quindi non abbiamo potuto pagare le cifre che alcune squadre volevano”. A dimostrazione di quanto detto, il City ha speso…”solo” 168 milioni di euro in questa sessione di mercato, acquistando Rodri, Cancelo, Pedro Porro, Angeliño, Steffen e Mesinho. E nella stagione precedente i soldi sborsati sono stati ancora di meno, circa 70 milioni spesi per il solo Mahrez.

LIMITE – Quindi gli sceicchi…hanno messo un limite al bancomat di Pep? Sì, come conferma lo stesso allenatore. “Il club lavora incredibilmente bene in ogni reparto, ma a volte non possiamo permetterci di spendere come fanno gli altri, tutto qui. Abbiamo speso tanti soldi per tanti giocatori, ecco perchè abbiamo una rosa di qualità enorme con tantissime alternative. Ma non possiamo fare tutto il tempo così. Il club mi ha detto: ‘Hai un limite, non puoi superarlo. Chissà, in futuro forse potrai spendere di più, ma ora no’. Io ho detto va bene, che non avrei speso tanto e che sarei andato avanti con i giocatori che abbiamo. Però a volte c’è bisogno di spendere e il club sta cercando soluzioni al riguardo”. Chissà cosa ne pensano le squadre che in dieci anni…spendono quanto il City in una sola stagione!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy