Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ancelotti: “Siamo ancora in corsa per l’Europa. Due punti persi, ma giocando così non succederà spesso”

 (Photo by Daniel Leal Olivas - Pool/Getty Images)

L'Everton non riesce a superare Mourinho. Né in campo e neanche in classifica.

Redazione Il Posticipo

Ancelotti non riesce a superare Mourinho. Né in campo e neanche in classifica, sebbene l'Everton resti con una partita da giocare. La squadra del tecnico italiano riesce a ribaltare lo svantaggio ma non a conservare i tre punti. Ancelotti analizza la sfida ai microfoni di Sky Sports.

INCOMPUTI - L'Everton conferma pregi e difetti congeniti di una squadra che resta comunque imperfetta. Ancelotti ne è consapevole, ma ritiene che la corsa verso l'Europa non sia compromessa dal pareggio maturato contro gli Spurs, sebbene il risultato lasci qualche rimpianto. "Abbiamo commesso meno errori in area di rigore, ma non abbastanza. Senza sbagliare, probabilmente avremmo potuto vincere la partite. Siamo stati sfortunati in alcune azioni, di solito siamo più precisi nella finalizzazione ma mi tengo comunque la prestazione, una delle migliori da quando giochiamo in casa".

 LONDON, ENGLAND - MAY 15: Carlo Ancelotti the Chelsea manager acknowledges the home fans following the Barclays Premier League match between Chelsea and Newcastle United at Stamford Bridge on May 15, 2011 in London, England. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

PROSPETTIVE - Il tecnico italiano ritiene che le speranze di centrare una qualificazione europea siano ancora intatte: "Abbiamo giocato contro una squadra molto forte e assetata di punti come noi. Abbiamo giocato con grande intensità, mettendo in campo spirito di sacrificio. Probabilmente abbiamo perso due punti, ma siamo ancora in corsa e non smetteremo di inseguire la qualificazioni. Sono certo che con questo tipo di prestazione perderemo pochissime partite. Sono abbastanza sicuro che la lotta per l'Europa si deciderà all'ultima giornata. Ci restano sette partite e dobbiamo continuare a lottare con la stessa determinazione vista in campo oggi".