Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ancelotti: “Pochettino ha detto che Mbappé resta a Parigi? Non sempre si racconta la verità…”

Il tecnico italiano a un passo dal titolo di Campione di Spagna si diverte ad agitare le acque di mercato.

Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid è a un passo dal titolo di campione di Spagna. Questione di tempo, per Ancelotti, prima di fregiarsi della sua prima Liga e del titolo di allenatore capace di vincere in tutti e 5 i campionati top.  Guai a dirglielo, però. In attesa del riconoscimento il tecnico, in conferenza stampa si è divertito ad agitare le acque del mercato. Le sue parole sono riprese da Bernabeu Digitàl.

TRAGUARDO - Ancelotti è a un passo dal traguardo storico, nella settimana che prevede anche il ritorno contro il City. "Non mi piace molto parlare di questo, non ho ancora raggiunto il titolo e sono un po' superstizioso. Negli spogliatoi si parla solo della sfida contro l'Espanyol. Le grandi squadre, quando hanno la possibilità di chiudere i conti con il campionato, ci riescono. Dopo tutti i sacrifici e la fatica di questi mesi, non avrebbe senso sparare un colpo a vuoto. Non credo che la squadra sarà rilassata. In ogni caso solo dopo il fischio finale si penserà al City. Di solito parlo con i giocatori ma la decisione spetta all'allenatore anche perché qualsiasi calciatore, interpellato su come stia, ti risponderà che sta bene e che vuole scendere in campo. Devo tenere conto di altri fattori. Sicuramente qualcuno riposerà se ha bisogno di farlo ma in generale se un calciatore sta bene, deve giocare".

FAMIGLIA - Oltre al turnover, a Madrid si è discusso molto anche dello staff di Ancelotti. Una famiglia allargata. Il vice è suo figlio, il nutrizionista suo genero. Il tecnico non ci sta. "Abbiamo uno staff  serio e professionale oltre che giovane ed entusiasta. E comunque vi siete dimenticati di Llopis e Pintus. Abbiamo deciso di unire la mia esperienza con l'entusiasmo di chi è giovane ed affamato. Davide non è qui perché è mio figlio, ma perché è competente e può essere un ottimo allenatore per il futuro".

MBAPPE' - C'è tempo e modo di parlare anche di mercato. Ancelotti non ritiene arriverà un vice Casemiro. E la chicca arriva poi su Mbappé: Pochettino ha detto che non si muoveranno da Parigi. Ancelotti "smentisce" il collega. "I tecnici in conferenza stampa non possono dire tutta la verità. Per quanto riguarda Casemiro, non servono rinforzi in quella posizione. Abbiamo Kroos, Camavinga e Ceballos, che possono giocare in quella posizione. E anche Valverde.