Ancelotti: “L’Everton non è da titolo, ma ci stiamo lavorando…”

La squadra può scalare la classifica: avversario di turno, il Leicester.

di Redazione Il Posticipo
ancelotti

La sconfitta del Chelsea aiuta, e non poco, l’Everton di Ancelotti che ha un’ulteriore possibilità per accorciare la classifica, anche se il Leicester non è certo un avversario comodo da affrontare. Il tecnico ha parlato in conferenza stampa. Le sue parole sono riprese dal sito ufficiale del club.

PRESTAZIONI – Ancelotti non ritiene che la squadra sia matura per il titolo. “Siamo rimasti soddisfatti della prestazione contro il Chelsea ma non siamo ancora al livello delle squadre che sono in lotta per il titolo. I risultati, però, dicono che ci stiamo lavorando. Abbiamo giocato e vinto con il Tottenham e il Chelsea, e pareggiato contro il Liverpool. Sono segnali importanti, significa che non siamo così lontani dalla vetta. Tuttavia dobbiamo capire che non ci siamo ancora”. Adesso un’altra big. Il Leicester. “Loro hanno giocatori di qualità, e un fantastico attaccante come Vardy che è abituato a segnare in ogni partitaDobbiamo difendere bene, essere concentrati e non lasciarli  giocare in contropiede”. 

EQUILIBRIO – Ancelotti sta inseguendo risultati e soprattutto equilibrio. In questo senso una Premier ad andamento lento aiuta a restare in corsa.  “Ogni partita è davvero complicata, ci sono molte sorprese, la classifica è estremamente corta, ma l’Everton è comunque nel gruppo di testa. Questo è un bene per noi”. La squadra inizia a rispondere, soprattutto sul piano difensivo. Contro il Chelsea la linea ha retto. “Si è parlato più della loro sconfitta che della nostra vittoria. Godfrey è una bella sorpresa per me, sta dimostrando tutte le sue qualità. È un ragazzo con una forte personalità, umile. Mina si è ripreso. Ha avuto problemi in alcune partite, ora è più concentrato”.

LONDON, ENGLAND – SEPTEMBER 13: Carlo Ancelotti, Manager of Everton celebrates victory with Dominic Calvert-Lewin of Everton after the Premier League match between Tottenham Hotspur and Everton at Tottenham Hotspur Stadium on September 13, 2020 in London, England. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

TURNOVER – Inevitabile attingere al turnover. “L’opportunità busserà per diversi giocatori, che spero possano di seguire l’esempio di Sigurdsson, che ha segnato contro il Chelsea. Al netto del rigore ha giocato un’ottima partita. ha supportato la squadra in difesa e in attacco”. Lui è l’esempio”. Non ha iniziato molte partite dall’inizio ma ogni volta che è sceso in campo ha sempre fornito il suo contributo. Anche lui, come tutti, ha diversi margini di miglioramento ma in questo momento attraversa un ottimo periodo”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy