Ancelotti incontentabile: “Adesso miglioriamo in casa e andremo in Europa”

Il tecnico dell’Everton si gode il successo nel derby.

di Redazione Il Posticipo
ancelotti

Carlo Ancelotti l’aveva detto. Poteva essere la volta buona per vincere il derby. L’Everton conquista Anfield e torna a sperare nell’Europa che conta. Il tecnico dell’Everton però è incontentabile. E chiede alla squadra di migliorare il proprio rendimento fra le mura amiche. E non ha tutti i torti. I numeri parlano chiaro: ottava vittoria in dodici partite lontano dal Goodison Park. Le parole dell’allenatore italiano sono riprese dalla BBC.

MIGLIORARE- Ancelotti non nasconde la propria soddisfazione, ma invita la squadra a non lasciarsi trasportare dall’entusiasmo: “Siamo davvero felici. Dopo tanto tempo l’Everton è riuscito a vincere ad Anfield, è un bel regalo per i nostri tifosi. La prestazione è stata buona, eravamo concentrati. La squadra ha lavorato duramente e quando abbiamo avuto le opportunità siamo stati cinici nello sfruttarle. Eravamo consapevoli di doverci difendere perché giocavamo contro una squadra fantastica, ma la squadra è rimasta sempre molto compatta.  Il nostro obiettivo era di eludere il pressing del Liverpool in modo da avere la possibilità di creare qualche occasione. Adesso godiamoci i tre punti ma sebbene prenderli nel derby sia un qualcosa di speciale non perdiamo di vista dove migliorare”.

LONDON, ENGLAND – SEPTEMBER 13: Carlo Ancelotti, Manager of Everton celebrates victory with Dominic Calvert-Lewin of Everton after the Premier League match between Tottenham Hotspur and Everton at Tottenham Hotspur Stadium on September 13, 2020 in London, England. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

EUROPA – L’Everton, dopo questa vittoria,  deve gettare la maschera. La squadra è competitiva per centrare un piazzamento europeo. E non è utopico pensare alla qualificazione alla Champions. “Per centrarla, dobbiamo trovare maggiore continuità di risultati quando giochiamo in casa.  Il nostro rendimento casalingo non è ancora abbastanza buono, ma ci stiamo lavorando. Siamo consapevoli di poter raggiungere un traguardo straordinario e di essere in una buona posizione per ottenerlo. E questo tipo di prestazioni aiutano la squadra per crescere in autostima. Adesso godiamoci questa buona prestazione. Ho visto tantissima voglia di lottare e ciò mi rende estremamente felice”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy