Ancelotti in testa. “Non mi sorprendo. Dopo la sosta, un test fantastico nel derby”

Poker di gol e vittorie. Ancelotti in testa alla Premier. E dopo la sosta il Liverpool

di Redazione Il Posticipo

Tre indizi costituiscono una prova. Quattro, qualcosa di molto simile a una certezza. L’Everton cala un doppio poker sul tavolo della Premier. Uno al Brighton, l’altro… di vittorie. Toffees in vetta alla classifica, molto più di una novità sulla sponda blue del Merseyside. Doppietta di James, Mina e il solito Calwert Lewin firmano una vittoria che vale il primato in solitaria in attesa del Liverpool.

IN TESTA – Ancelotti va alla sosta in testa alla classifica. “Il Brighton ha giocato una buona partita, ma anche noi ci siamo disimpegnati bene. Abbiamo gestito al meglio ogni situazione della partita restando ben coperti in difesa e creando molto in contropiede. Una prestazione completa secondo da ogni punto di vista. E per questo abbiamo meritato di vincere. La squadra non è mai soddisfatta, per questo i risultati non mi sorprendono. Adesso ci godiamo la vittoria, poi c’è una pausa, quindi il test migliore possibili. Un fantastico derby”.

SINGOLI – In campo l’Everton ha dato l’idea di essere un ottimo collettivo che si esalta con la qualità dei singoli. “Come ho detto sin dalla prima giornata di questo campionato, i calciatori con qualità non hanno problemi nel trovare soluzioni e sistemazioni in campo. Il calcio non è poi così complicato. Il campo è quello, gli avversari sono in undici, il pallone è identico per tutti e le porte non si muovono”. Oltre a James, è un momento magico per Calvert – Lewin. “Non credo ci sia un motivo preciso. Ha acquisito autostima, cresce di giorno in giorno, segna gol a ripetizione ed evidentemente questo lo sta motivando a dovere. In questo momento… è il suo momento”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy