Ancelotti e lo United: “Ci abbiamo già perso due volte, cambierò qualcosa”

Il tecnico rivedrà il proprio approccio contro i Red Devils.

di Redazione Il Posticipo
ancelotti

Carlo Ancelotti incrocia lo United. E di solito, sono dolori. I Red Devils hanno già sconfitto due volte l’Everton in campionato e in Coppa. Quanto basta per invitare l’allenatore a cambiare uomini e approccio. Le parole del tecnico sono riprese dal sito ufficiale del club.

IMPRESA – Ai toffees serve una vera impresa. La squadra di Ancelotti si esprime bene lontano da Liverpool, ma la caccia all’ottava vittoria in trasferta si scontra con le ambizioni e la forza dello United. “Abbiamo giocato due partite contro il Manchester e in entrambi i casi abbiamo perso. Sicuramente dovremo cambiare qualcosa. E credo che se ripeteremo la prestazione del Goodison Park usciremo ancora sconfitti. Ho studiato qualcosa di diverso, vedremo se funzionerà. Sicuramente ruoterò anche qualche giocatore, anche per prevenire affaticamenti e infortuni”.

LONDON, ENGLAND – MAY 15: Carlo Ancelotti the Chelsea manager acknowledges the home fans following the Barclays Premier League match between Chelsea and Newcastle United at Stamford Bridge on May 15, 2011 in London, England. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

APPROCCIO – Al netto delle tattiche e degli uomini, sarà fondamentale anche l’approccio al match. “L’aspetto mentale è assolutamente fondamentale, ci serve qualcosa in più per renderci pericolosi rispetto al recente passato. I ragazzi sono consapevoli della difficoltà insite nell’incontro, ma spero che anche lo United possa incontrare qualche difficoltà nel giocare contro di noi”.

TOUR DE FORCE  – Pronostico semichiuso, ma se l’Everton vuole raggiungere il traguardo della qualificazione in Europa, specialmente quella che conta, deve fare risultato nelle sfide contro le “big six”. Altrimenti diventa tutto più complicato.  “Paradossalmente riusciamo a giocare meglio quando il calendario si infittisce. Se invece c’è il tempo per preparare il match, la squadra incontra qualche difficoltà. Ci aspetta un miniciclo di partite molto importante per testare forza e ambizioni. Ci aspetta lo United, poi ci toccherà incrociare anche il City. Cerchiamo di ragionare per blocchi, ma l’obiettivo resta identico. Vogliamo qualificarci per l’Europa. E arrivare alla Champions è un sogno che non smettiamo di inseguire”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy