Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ancelotti cambia tutto: Isco ripensa all’addio e spera di tornare importante per il Real

Ancelotti cambia tutto: Isco ripensa all’addio e spera di tornare importante per il Real

Rivoluzione Real: in panchina torna Ancelotti e si parla di un Isco, che si era già mentalmente preparato all'addio, pronto a ripensarci.

Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid, un club che ha vinto tutto, con una credibilità internazionale che qualsiasi club farebbe fatica a raggiungere. Un club che, però, nell'ultimo lustro ha vissuto un cambiamento epocale, almeno nei risultati, dall'estate del 2018 quando ha ceduto il proprio giocatore chiave alla Juventus. Da allora un ottimo allenatore come Zidane, giocatori fantastici come Bale, Isco ed altri sono stati messi in discussione. Ora, in panchina torna Ancelotti e si parla di un Isco, che si era già mentalmente preparato all'addio, pronto a ripensarci.

LA VOLONTÀ DI ISCO - Francisco Roman Alarcon, al secolo Isco, ha giocato 29 partite in questa stagione ma questo dato potrebbe essere fuorviante. Forse, è più chiaro parlare in termini di minuti: 1092, l'equivalente di circa 12 gare. Stando a quanto riporta As, il ritorno di Ancelotti al Real Madrid può cambiare gli equilibri passati. Isco, nella precedente esperienza di Carletto al Real 2013 al 2015 è stato fondamentale. E leggere un post social del giocatore che celebra l'arrivo del suo mentore in panchina fa sperare i tifosi di rivedere in campo il miglior Isco. Al momento, un' offerta per lasciare il Real Madrid non era ancora arrivata. Il 29enne attenderà di parlare con calma con il tecnico emiliano per capire quale sarà il posto in questo Real Madrid che cerca di rinascere. La sua volontà è chiara: tornare ad essere importante al, e per, il Real Madrid.

 (Photo by David Ramos/Getty Images)

QUELLA DEL REAL - Fonti molto vicine a Isco lo dipingono entusiasta del cambio in panchina e nonostante avesse chiesto la cessione a metà della scorsa stagione. Quando ha capito, però, che Zidane avrebbe lasciato Madrid ha detto al club di voler aspettare e vedere. D'altra parte, il Real è di un diverso avviso. Secondo la testata spagnola, la speranza del club è comunque quella di monetizzare con il centrocampista e spera che ora arrivi una buona offerta per lui. Un discorso simile, ovviamente, viene riportato anche per Gareth Bale che però dovrà attendere la fine dell'Europeo per fare qualsiasi valutazione. Ma se il gallese è decisamente un caso a parte, lo spagnolo potrebbe ritrovare la verve che lo ha contraddistinto negli anni passati. E allora forse il Real non dovrebbe guardare troppo sul mercato...