Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ancelotti amaro: “Una grande delusione, quando giochiamo in casa è sempre così”

 (Photo by Daniel Leal Olivas - Pool/Getty Images)

L'Everton fra le mura amiche è ormai una garanzia di insuccesso. La squadra di Ancelotti getta alle ortiche la possibilità di arrivare a ridosso dell'Europa

Redazione Il Posticipo

Si parla di fattore campo ininfluente in tempi di pandemia. In questa ottica, l'Everton di Ancelotti è un... fulgido esempio. Quando gioca in casa è ormai una garanzia di insuccesso. E contro il Burnley getta alle ortiche la possibilità di arrivare a ridosso dell'Europa che conta lasciando per strada tre punti preziosissimi in ottica quarto posto. Una sconfitta cocente che ridimensiona le ambizioni di Ancelotti. Il tecnico ne è consapevole. Le sue dichiarazioni sono riprese dalla BBC. 

DELUSO - Il tecnico non nasconde la propria amarezza. "Sono molto deluso perché abbiamo perso una grande occasione per scalare la classifica. Commettiamo sempre gli stessi errori. Pronti via, andiamo sotto nel risultato, attacchiamo per recuperare e si perdono equilibri e distanze. Il calcio è semplice. I nostri avversari sono stati molto più scaltri. Si sono chiusi in difesa e hanno conquistato tantissime seconde palle provenienti da passaggi e cross sbagliati. E da lì è nata la nostra sconfitta. Se la squadra cerca a tutti i costi la giocata di qualità si snatura. L'Everton è una buona squadra quando riesce a difendersi. Non è un caso che il nostro rendimento lontano da casa sia eccellente. Quando giochiamo fuori siamo fantastici".

DUE FACCE -  I numeri confermano la tesi e non lasciano spazio alle interpretazioni. 29 punti conquistati fuori casa, 17 quelli in trasferta. L'Everton è una squadra a due velocità. "Se l'approccio a una sfida è sbagliato, si è più portati a commettere errori. E a questi livelli sono puniti. Diventa difficile rimettersi in gioco senza avere la qualità necessaria. E non basta segnare se non si è cinici. Questo risultato genere  grande amarezza, ma non possiamo arrenderci. Ci restano ancora dieci partite da giocare e dobbiamo lottare per restare in corsa sino alla fine. Fatico a spiegarmi il rendimento casalingo, ma è evidente che non sia all'altezza delle ambizioni di una squadra che vuole l'Europa. Oggi abbiamo perso tre punti, questo però non significa che il Burnley non li abbia meritati. Hanno giocato molto bene. Ci resta la consapevolezza di una buona condizione fisica. Presto recupereremo giocatori importanti. Adesso concentriamoci sulla FA Cup. Si gioca ancora in casa cerchiamo di non sbagliare anche la prossima".

Potresti esserti perso