Amici come prima? Perez dimentica uno sgarbo di Mou che fa ancora infuriare la dirigenza Real…

Amici come prima? Perez dimentica uno sgarbo di Mou che fa ancora infuriare la dirigenza Real…

In fondo Florentino Perez non ha mai smesso di ammirare Josè Mourinho. E per il futuro, el Presi non ha dubbi: vuole il ritorno dello Special One. Ce li hanno, casomai, la squadra e il resto della dirigenza. Che ce l’ha ancora con il portoghese per una questione di un paio di anni fa.

di Redazione Il Posticipo

Amici come prima? Possibile, perchè in fondo Florentino Perez non ha mai smesso di ammirare Josè Mourinho. E anche quando nel 2013 lo ha visto andare via dal Bernabeu, lo ha fatto a malincuore. In quel caso però i senatori della squadra (Ramos e Casillas) ne avevano chiesto la testa. “O lui, o noi” e a quel punto, per non dover rifare da zero la squadra, è arrivata la separazione. Ora, da quello che riportano dalla Spagna, el Presi non ha dubbi. Ce li hanno, casomai, la squadra e il resto della dirigenza. Che ce l’ha ancora con Mourinho per una questione di un paio di anni fa.

SKOPJE? – Questa storia, racconta Marca, comincia a Cardiff, a poche ore dalla finalissima di Champions tra Real Madrid e Juventus. Mou è l’allenatore dello United, che ha già vinto l’Europa League. E manda un messaggio a Perez: “Ci vediamo a Skopje”, dove qualche mese dopo si sarebbe giocata la Supercoppa Europea. Insomma, un augurio di buona fortuna per il Real prima della finale contro i bianconeri. Il Real vince, ma prima di Skopje c’è…Santa Clara, negli Stati Uniti. International Champions Cup, la Champions estiva. O delle riserve, come preferisce chiamarla lo Special One. E negli USA scoppia il caos.

MOU…LOCO – Marca spiega che all’epoca c’è in corso una trattativa tra United e Real per Bale, che il portoghese vorrebbe portare a Old Trafford. Perez e Mourinho si incontrano e lo Special One, come racconta il quotidiano spagnolo, dà…di matto per motivi non meglio precisati. A Skopje, ovviamente, non c’è nessun faccia a faccia, congelando di fatto le relazioni. Cosa ha portato dunque alla volontà di un ravvicinamento? Semplice. Mourinho cerca una squadra, Perez un tecnico che possa schermarlo dalle critiche, attirandole come un parafulmine. Un’accoppiata perfetta. Per la quale Perez è disposto a dimenticare lo sgarbo di Mou. Ma la dirigenza del Real farà lo stesso?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy