calcio

Altro che Best! Quando Gavin Whyte, nazionale nordirlandese girò per Belfast nudo

Gavin Whyte, ala nel giro della nazionale, ha ricevuto il premio “George Best” nella sua Irlanda del Nord. Il problema è quello che ha fatto fuori, proprio dopo aver ricevuto il premio.

Redazione Il Posticipo

Succede, a volte, che un calciatore in campo sia davvero... indecente. La questione però finisce lì, con qualche fischio e magari una multa per scarso impegno. Gavin Whyte, nazionale nordirlandese in forza all’Oxford United. Cosa ha combinato l’ala? Nel 2019, quando gli è stato assegnato il premio “George Best” nella sua Irlanda del Nord ha onorato al... "meglio" la memoria del numero 7  dopo aver ricevuto il premio.

ATTIOSCENI - Come riporta il Sun, Whyte ha deciso di festeggiare con qualche bicchiere di troppo. E a un certo punto della serata si è ritrovato per le strade di Belfast, con i pantaloni e le mutande calate. Non contento, con tanto di registrazione video, divenuta ovviamente virale, ha giocato un po' troppo con... i gioielli di famiglia. Un qualcosa che, nel Regno Unito come altrove, ha una sola definizione dal punto di vista legale: atti osceni in luogo pubblico. Come ricorda il tabloid, da quelle parti l'atto è punibile penalmente e la polizia nordirlandese ha valutato la possibilità di incriminare il calciatore dell’Oxford United.

Altro che Best! Quando Gavin Whyte, nazionale nordirlandese girò per Belfast nudo- immagine 1

PUNIZIONI - Il suo club, comprensibilmente, non l’ha presa affatto bene e ha già fatto sapere che per Whyte la punizione sarà esemplare. “Gavin è stato filmato mentre teneva comportamenti che sono chiaramente inaccettabili per un calciatore professionista. Lavoreremo con lui e con la federazione irlandese per assicurarci che sia consapevole delle sue responsabilità”, recita il comunicato ufficiale. Ma anche l’allenatore della nazionale ha fatto capire che Whyte potrebbe dover aspettare un po’ per le prossime convocazioni... “Le azioni di Gavin sono inaccettabili e la federazione prenderà provvedimenti,  facendo in modo che impari dai suoi errori”. Il ragazzo ha poi chiesto scusa e ha accettato la multa da parte del suo club rimettendosi in riga. E con ogni probabilità farà parte dell'undici che affronterà la nazionale azzurra Campione d'Europa.